Violent Femmes, se ne va (ancora) il batterista Victor DeLorenzo

Violent Femmes, se ne va (ancora) il batterista Victor DeLorenzo

Victor DeLorenzo, co-fondatore insieme a Brian Ritchie dei Violent Femmes, storica formazione folk punk di Milwaukee, Wisconsin, ha annunciato ieri la sua decisione di lasciare il trio: le ragioni della sua seconda (e, pare, definitiva, oltre che polemica) dipartita dal gruppo di "Blister in the sun" sono state affidate ad una lettera aperta consegnata alla testata locale Tap Milwaukee. "E' sempre difficile scrivere un pubblico encomio per un amore perduto", ha cominciato DeLorenzo: "In questo caso, lamento tristemente una mancanza di sogni e di quell'ideale che una volta erano i Violent Femmes. Quando ho sentito della nuova reunion (la seconda, dopo quella del 1988, ndr), ero entusiasta dal fatto che potessimo tornare a suonare per i nostri fan e a scrivere nuova musica. La mia unica condizione posta ai miei compagni è stata quella che - per risolvere i dissapori che scossero il nostro gruppo - il nostro approccio agli affari fosse più corretto e soprattutto diverso da quello da 'business as usual' che adottammo in passato. Sfortunatamente, i miei propositi non sono stati condivisi dagli altri: quello che alla fine mi è stato offerto è stato appunto un contratto da 'business as usual' e una grande mancanza di rispetto, di disonestà e avidità".


"Dopo aver scoperto che due tra i più grandi promoter sulla piazza non avrebbero organizzato le nostre date se non fossero state tenute dalla formazione originale del gruppo, mi sono informato e ho scoperto che era vero. Ero confuso dal fatto che band e organizzatori vedessero un valore aggiunto nella line-up originale della band ma non nella band stessa. Capivo di non aver più diritti da vantare dopo aver mandato al diavolo il gruppo anni fa (quando, nel '93, lasciò il gruppo per la prima volta per essere sostituito da Guy Hoffman, ndr), ma senza dubbio potevo ancora vantare un'opzione sulla nascita dei Violent Femmes, della quale sarò per sempre orgoglioso. Quindi mi spiace e mi scuso con fan e promoter, ma quella che vedrete non sarà la formazione originale del gruppo, e quello che vedrete dal vivo non sarà quello che vi hanno promesso quando avete comprato il biglietto".

"Come John Lennon disse una volta, 'il sogno è finito'. Circa la mia storia coi Violent Femmes, il sogno non è mai stato veramente qui".

La band ormai composta dai soli Gordon Gano e Brian Ritchie - che nel 2009 scelsero di sciogliere il gruppo dopo la causa legale intentata da Ritchie a Gano riguardo la concessione a Wendy's dei diritti pubblicitare della stesse "Blister in the sun", formalmente accreditata al solo Gano - ha prontamente rimpiazzato il transfuga ingaggiando il già batterista dei Dresden Dolls Brian Viglione: "Amanda e io abbiamo sempre adorato questo gruppo, col quale abbiamo avuto la fortuna di dividere il palco più volte", ha scritto sulla propria pagina Facebook il musicista, "Ma essere diventato il loro nuovo batterista è proprio un sogno che si realizza".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.