London calling: due ex Clash di nuovo insieme

London calling: due ex Clash di nuovo insieme
Londra chiama e due ex Clash rispondono. Poche sere fa, ad un concerto benefico svoltosi presso l’Acton Town Hall della capitale britannica, due ex Clash, Mick Jones e Joe Strummer, hanno condiviso lo stesso palco per la prima volta dopo quasi vent’anni. Dopo il set di Strummer e dei i suoi Mescaleros, sullo stage è apparso Jones che si è unito per una versione di pezzi “storici” quali “Bankrobber”, “White riot” e “London’s burning”. Il concerto era a favore del sindacato pompieri, sceso in campo con uno sciopero più che controverso per un aumento della paga del 40%. Purtroppo il brano “London’s burning” si è rivelato profetico: nel corso dell’astensione dal lavoro dei vigili del fuoco, è scoppiato un incendio e sono morti due anziani. I pompieri sono stati bersagliati dalle critiche di tutti i giornali britannici.
Dall'archivio di Rockol - 5 curiosità sui Clash
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.