Comunicato Stampa: 'Eurotribu'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

A MILANO LA PRIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA EUROTRIBU
SEI CONCERTI: DA JOE ZAWINUL (28 ottobre) A SALIF KEITA (3 dicembre)

EUROTRIBU è una nuova rassegna musicale che si terrà a Milano tra ottobre e dicembre ideata dall’AICEM (Associazione degli Istituti Culturali Europei) e organizzata da Ponderosa Music & Art (con la collaborazione del British Council, del Centre Culturel Francais, dell’Instituto Cervantes, del Forum Austriaco di Cultura, del Centro Culturale Svizzero e Goethe Institut InterNationes, della Provincia di Milano - Settore Cultura e del Comune di Milano).
L’obiettivo di EUROTRIBU è quello di convogliare in una sola città, Milano, alcune espressioni musicali ed artistiche europee. Milano, infatti, sta diventando la città italiana più aperta ad un visione di incontro-confronto con le realtà internazionali in un Europa geograficamente senza vincoli e senza confini.
Il programma prevede sei concerti, che spazieranno dal jazz all’elettronica e al flamenco, con artisti provenienti dalle nazioni dei centri culturali che patrocinano il progetto (Austria, Germania, Svizzera, Gran Bretagna, Spagna e Francia).
Il primo appuntamento è il 28 ottobre con Joe Zawinul & The Zawinul Syndacate al Teatro Dal Verme. Il noto artista austriaco proporrà alcuni brani del nuovo album “Faces & Places”, un compendio della sua carriera in cui jazz e funk si mescolano a contaminazioni world.
Il 2 novembre si esibiranno, al Ragno D’Oro, alcuni gruppi più rappresentativi della Morr’s Music Label, l’etichetta di musica elettronica di Thomas Morr, e i Tarwater duo formato da Bernd Jestram e Ronald Lippok la cui musica si presenta come un mix di tecnologia avanzata e elettronica obsoleta.
Il 5 novembre saliranno sul palco del Teatro Dal Verme gli svizzeri George Gruntz, pianista, compositore e arrangiatore, direttore da quasi trent’anni della Concert Jazz Band; Thierry Lang, pianista capace di unire il jazz alle sonorità classiche e Dino Saluzzi, uno dei maestri del bandoneon (strumento tipico del Sud America simile alla fisarmonica). L’11 novembre ci sarà invece l’atteso concerto di Stewart Copeland al Teatro Smeraldo (il concerto è la prima tappa del suo tour che continuerà il 12 novembre a Torino, il 13 novembre a Bologna e il 15 novembre a Roma). Copeland, fondatore e batterista dei Police, con i quali ha venduto più di 60 milioni di dischi, presenterà nell’ambito di EUROTRIBU il suo nuovo progetto “Stewart Copeland’s Orchestralli” assieme all’Ensemble Bash e l’Orchestra UECA diretta da Robert Ziegler.
Il 27 novembre tocca Martirio (al Teatro Dal Verme), cantante spagnola da 15 anni sulla scena musicale grazie alla sua capacità di unire la copta (antica musica praticata dai copti, i discendenti degli antichi egizi) spagnola con il rock, la tonadillera con il jazz, il flamenco con il blues. Il 3 dicembre gran finale di EUROTRIBU con Salif Keita (sempre al Teatro Dal Verme), considerato una delle star più prestigiose della world music, in grado di fondere con successo la tradizione musicale africana e i più moderni ritmi occidentali.

Per informazioni al pubblico: 02.89401192
Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.