L'Orage dal vivo sabato con De Gregori: 'Un'occasione storicamente brillante'

L'Orage dal vivo sabato con De Gregori: 'Un'occasione storicamente brillante'

Sabato 2 febbraio presso il Palais St- Vincent di Aosta i L'Orage si esibiranno con Francesco De Gregori La serata, sold out da giorni, è compresa nel cartellone della Saison Culturelle, festival culturale che interessa la Valle D'Aosta.

L'evento sarà l'occasione di ascoltare il repertorio di De Gregori, compresi alcuni brani tratti dall'ultimo lavoro dell'artista intitolato "Sulla strada", rivisitato dagli arrangiamenti dei L'Orage. Il concerto sarà intervallato dai brani del gruppo valdostano, tratti dai due album della band: "Come una festa" e "La bella estate". I L'Orage nascono nel 2009 da un'idea di Alberto Visconti, cantautore e voce del gruppo. I membri della band, oltre a Visconti, sono: Rèmy Boniface, Vincent Boniface, Florian Bua, Memo Crestani, Ricky Murray, Stefano Trieste. .
Il gruppo propone una miscela di musica che affonda le sue radici nelle sonorità dell'Europa occidentale, caratterizzata dalle liriche di Alberto e dalle melodie dei fratelli Boniface, polistrumentisti. "E' assolutamente una grande emozione per noi suonare con cantautore di grande importanza come Francesco De Gregori. Siamo riusciti a creare un progetto musicale con lui assolutamente nuovo nel suo genere, secondo il nostro parere. La rilettura dei suoi pezzi, che Francesco si è divertito a riarrangiare con noi, in una chiave davvero diversa. Abbiamo lavorato su vari brani di De Gregori, da quelli più noti ai pezzi meno conosciuti, più qualche canzone tratta da 'Sulla strada'. Suoneremo anche nostri brani, abbiamo realizzato due album ad ora, poco distribuiti ma ciò nonostante hanno girato parecchio", racconta Visconti. "Nasco come cantautore", prosegue l'artista, "con la mia piccola carriera nei locali cittadini. Ho iniziato in seguito a collaborare con un violinista, Rèmy Boniface, che è anche organettista e ghirondista, e abbiamo creato un genere ibrido tra musica tradizionale e contemporanea. A noi si è unito il fratello Vincent, direttore musicale e polistrumentista ed il progetto è decollato. Abbiamo sempre lavorato parecchio dal vivo, Aosta è una città molto musicale con un tradizione popolare alle spalle solida. Trasferire questo patrimonio in un repertorio bellissimo e molto conosciuto come quello di De Gregori è il coronamento del nostro lavoro, quello che abbiamo sempre cercato di fare: fondere due mondi musicali in uno", afferma Alberto.
"Portiamo dal vivo l'esperienza di tanti progetti che si muovono nell'ambito della 'world music', suonando con strumenti prevalentemente acustici", aggiunge Vincent. "Sono canzoni tinte con un gusto per il passato musicale europeo occidentale non colto. Cerchiamo di creare dei ponti tra musica e ambiente letterario, con un immaginario completo. Siamo stati legati a Rembaud per il primo disco e per il secondo a Cesare Pavese. La nostra è musica pop a cui vi si può accedere attraverso universi differenti, provocando endorfina a litri", aggiunge Vincent.
"Per ora la serata è un evento unico, e qualsiasi cosa possa scaturire da questo concerto ben venga. Per ora lo consideriamo un sogno che si realizza, un cerchio rosso sul calendario", afferma il direttore musicale. "Attualmente siamo al lavoro sul nostro terzo album, abbiamo già sei brani in lavorazione, siamo concentrati sulla realizzazione dei pezzi in studio. Non abbiamo ancora in programma date, ma di sicuro con la bella stagione fisseremo un po' di appuntamenti dal vivo", conclude Alberto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.