Comunicato Stampa: John Trudell in concerto a Folkest 2002

Comunicato Stampa: John Trudell in concerto a Folkest 2002
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


FOLKEST 2002

Domenica 14 luglio
Brugnera (PN) – Parco di Villa Varda
John Trudell (USA)

Concerto preceduto da una introduzione del prof. Horst Eilers sul tema
“Micro e Macrocosmo: il significato del sacro tra gli Indiani del Nordamerica”

Gli indiani blu fra dramma e leggenda
nelle poesie in musica di John Trudell

Quella di Brugnera, nella suggestiva cornice del parco di Villa Varda, si annuncia come una serata indimenticabile per Folkest 2002. Prima dell'attesissimo ritorno sul palco in terra friulana di John Trudell, un antropologo di fama internazionale quale il tedesco Horst Eilers presenterà la storia e i significati delle religioni indigene americane, informando e mettendo in guardia gli ascoltatori riguardo alle falsità che sull'argomento recenti interpretazioni hanno diffuso, cercando di far capire i concetti chiave e le differenze tra le religioni dell'area e il nostro concetto stesso di religione. Il professor Eilers, che parlerà in italiano, vanta oltre vent'anni di studi specifici sulle culture precolombiane ed esperienze dirette di approfondimento all'interno delle riserve nordamericane.

Si tratterà di una inedita ma funzionale premessa a quanto accadrà subito dopo sul palco: lo spettacolo del poeta-guerriero John Trudell, dal 1969 in prima linea nel Movimento degli Indiani d'America.

L'11 febbraio 1979, dopo una marcia nei quartieri generali dell'FBI a Washington guidata dallo stesso Trudell, un incendio di origine sospetta, bruciò la sua casa nella riserva Shoshone Painte nel Nevada, uccidendo la moglie Tina, i loro tre figli e la madre di Tina. Il Bureau of Indian Affairs ufficialmente dichiarò l'incendio un incidente e l'FBI non ritenne di dover aprire alcun inchiesta sul caso. Devastato dalla perdita della sua famiglia, Trudell si allontanò dal mondo. Soltanto la poesia e la scrittura restituiranno un po' di serenità a John Trudell. Scrivere parole divenne il suo modo di ritrovare la salute e continuare a sopravvivere. Quello che iniziò come una forma di terapia presto si rivelò molto di più. Torna a Folkest dopo solo due anni per presentare il suo nuovo attesissimo CD, "Blue Indians", giunto dopo sette anni di silenzio. Prodotto con finezza dal grande Jackson Browne, amico e sodale di vecchia data, e realizzato insieme ad un gruppo di musicisti solido e rodato (i Bad Dog, che accompagnano Trudell anche dal vivo: Mark Schatzkamer: chitarra; William Watts: chitarra; Eric Eckstein: tastiere, percussioni; Hilton Sahne “Quiltman”: voce) questo lavoro propone un modello di "poesia in musica" come forma nuova di oralità. Su un "letto" musicale che si rifà al calore della più autentica tradizione ritmico-melodica del blues, la voce di Trudell, profonda e pastosa, fa scorrere il flusso della parola parlata, o meglio, recitata e interpretata con una dizione penetrante ed una raffinata cura delle spezzature e delle pause. "Blue Indians" è un lavoro ricco e intenso che si fa spazio nell'anima come un inno alla pienezza della vita - al di là di tutti gli inferni, dentro e fuori di noi. .


www.folkest.com
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.