Comunicato Stampa: 'Ferrovia dell'Allume'

Comunicato Stampa: 'Ferrovia dell'Allume'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Un progetto Tuscania Teatro
Ideato da Tetes De Bois

Presentano

FERROVIA DELL’ALLUME (2002)
misteri etruschi e binari spariti
Se una notte d’estate un viaggiatore

Dopo la straordinaria prima edizione del 2000, torna un progetto artistico-culturale dalla lacerante suggestione, ideato dai Têtes de Bois, con l’organizzazione di Tuscania Teatro.
Un viaggio artistico in sette movimenti lungo il percorso della ex ferrovia Capranica Civitavecchia, tra le stazioni di Civitella Cesi e Monteromano, dal tramonto del 20 luglio all’alba del 21.
Con, oltre la band dei Têtes de Bois: Peppe Servillo e Mario Tronco degli Avion Travel, Ambrogio Sparagna, Têtes de Bois, Ugo Gregoretti, Ascanio Celestini, Ruggero Artale, Pinomarino, Ruggero Artale, Banda dei Falsari.


Premessa

Nella notte tra il 20 e il 21 luglio, una notte di luna piena, tra il tramonto e l’alba, la ferrovia dell’allume, accoglierà i passi, i poeti, i viandanti, i lettori, i danzatori, i musicisti.
Corre parallela al raccordo, a 50 km da Roma, una ferrovia abbandonata punteggiata di stazioni stile liberty, costruita all’inizio del O900 con undici gallerie scavate a pala e piccone. Era la ferrovia dei minatori di allume. Pensata tra i laghi e il mare, lontana dai paesi abbandonati, nella Tuscia. Oggi, di questo luogo, sconosciuto, resta una lunga traccia di ghiaia e panorami immensi, un territorio di enorme valore storico, paesaggistico e naturalistico.
Strumenti e voci in cammino tra due stazioni: quella di Civitella Cesi, e quella di Monteromano sulle rive del fiume Mignone.
La ferrovia venne inaugurata nel 1928. Le cave di allume della Tolfa davano lavoro a buona parte della popolazione locale, e bisognava portare uomini e merci da una parte all’altra. Nel 1941 le miniere vennero comprate dalle concorrenti miniere di allume del senese per essere chiuse. In quella data l’ultimo operaio venne licenziato. La ferrovia continuò a vivere e un treno a vapore a percorrerla. Nel 1961 una frana bloccò l’ultimo treno.

Niente è più definitivo delle cose provvisorie, fu quello l’ultimo giorno di esercizio.
Un tragico fatto di cronaca e di sangue è legato all’inaugurazione della ferrovia, e lo racconteremo durante la notte.
Il sudore, la polvere, le impronte dei piedi, le proprie ombre lungo il cammino, occupano il posto delle traversine dei binari, ma le stazioni e le gallerie sono ancora lì, testimoni di un viaggio mai finito. Se i luoghi hanno un fascino, questa è la loro poesia. Portare gli artisti e raccontare, e raccontarsi. Il viaggio di Calvino e del soldato Tomagra nello scompartimento di un vecchio treno, gli amori difficili, i racconti interrotti, i romanzi mai finiti.

Informazione per il pubblico tel 0761/443728
tuscaniateatro@libero.it
www.tuscaniateatro.it/ferrovia
www.tetesdebois.it

PROGRAMMA ARTISTICO

1° movimento
Sabato 20 luglio - Stazione di Civitella Cesi
ore 19.00
Festa campestre
La banda di organetti di Ambrogio Sparagna.
Vino, formaggi, focacce.

2° movimento
Alle 20.00 ci si incammina lungo il tracciato della ferrovia, spettatori, pubblico, musicisti, attori, lettori ipotetici e preventivati, verso la stazione di Monteromano, equipaggiati di torce, scarpe comode, k-way, pullover, acqua.
Si prosegue immersi nella natura leggendo “Se una notte di inverno un viaggiatore” di Italo Calvino.

3° movimento
Nel frattempo il tramonto verso cui si cammina sta lasciando il posto alla luna piena di luglio. Si raggiunge uno slargo dove qualcuno ci aspetta.


4° movimento
Il cammino continua.
Una galleria interrompe la luce, all’interno si lavora, suoni e immagini sulle volte di tufo. Il fantasma di un treno in arrivo. Installazioni, macchine sonore.

5° movimento
Si ritorna allo slargo: happening danzante con i percussionisti e il gruppo di danza africana di Paola Peloso, e le percussioni di Ruggero Artale. Si balla.

6° movimento
Ma il viaggio è solo a metà del suo corso. Si riparte, tra interventi estemporanei lungo il percorso e la prosecuzione della lettura del romanzo di Calvino. Poco prima dell’alba si raggiunge il punto di partenza, la stazione di Civitella Cesi, sulla cui antica facciata è già in proiezione il film “Amori ridicoli”, ispirato dal libro che viandanti e lettori stanno ultimando.

7° movimento
All’alba, tutto si trasforma in un concerto, mentre le immagini del film vengono scolorite dal sole. Ospiti dei Têtes de Bois sul palco (che non ci sarà), Pinomarino, Banda dei Falsari, Peppe Servillo e Mario Tronco degli Avion Travel.

Canzoni e pagine di un’altro libro di Calvino dedicato al viaggio, “Gli amori difficili”.

Una notte di incroci e di casualità, di apparizioni e suggestioni.
Una notte di luna piena dal tramonto all’alba del 21 luglio.

Cast artistico

Artisti in transito in ordine di movimento:
Ambrogio Sparagna, Ascanio Celestini, Marcello Sambati, Ruggero Artale, i percussionisti e il gruppo di danza africana di Paola Peloso, Têtes de Bois, Peppe Servillo e Mario Tronco degli Avion Travel, Ugo Gregoretti, Pinomarino, Banda dei Falsari


Letture:
“Se una notte di inverno un viaggiatore” di Italo Calvino
“Gli amori difficili” di Italo Calvino

Proiezione:
“L’avventura di un soldato” tratto dal film ad episodi “L’amore difficile”, l’episodio è adattato da quello del libro “Gli amori difficili” di Italo Calvino

Iniziative collaterali
Sono previste visite guidate nei seguenti siti archelogici: Luni, Necropoli di Blera, Parco di Barbarano Romano, OAntiquarium’ di Monteromano

Periodo/Calendario

La manifestazione è prevista per il 20/21 luglio 2002. L'inizio degli eventi è alle ore 19.00 alla stazione di Civitella Cesi e si prosegue fino all’alba del 21 luglio.
Le visite guidate sono previste per la mattina del 21 luglio.
Partecipazioni istituzionali - Inserita nella manifestazione “Il senso dei luoghi”
Regione Lazio Assessorato alla Cultura Spettacolo Sport e Turismo
Provincia di Viterbo Assessorato alla Cultura
ATCL - Associazione Teatrale tra i Comuni del Lazio
Comuni limitrofi al progetto: Blera, Monteromano
Camera di Commercio di Viterbo
La manifestazione ha chiesto il patrocinio delle FS Trenitalia
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.