Il cantante dei Korn mette in piedi il 'museo del serial killer'

Il cantante dei Korn mette in piedi il 'museo del serial killer'
Jonathan Davis, frontman dei Korn, mette a frutto la sua esperienza di ex addetto all'obitorio e, specialmente, di grande collezionista di oggetti appartenuti agli assassini. Davis ha infatti in programma d'aprire, a Los Angeles, quello che pare sia il primo "museo del serial killer" del mondo; al suo fianco, in questa particolare impresa, vi sono Joe Coleman ed Arthur Rosenblatt, artista il primo e collezionista il secondo. Il museo potrebbe aprire i battenti già verso la fine dell'estate, forse nei pressi del Sunset Strip di LA. Tra gli articoli attualmente posseduti da Davis che dovrebbero finire nel museo sono da annoverare i vestiti da clown indossati dal serial killer John Wayne Gacy, il quale si divertì a massacrare 33 giovani; la lettera-confessione di Albert Fish, che fece fuori un centinaio di bambini; ed infine i disegni di Richard Ramirez, satanista che eliminò una dozzina di persone. I lettori più attenti avranno sicuramente individuato una coincidenza: si tratta dei nomi corrispondenti ai componenti del gruppo di Marilyn Manson. Gacy è infatti il tastierista, Fish il batterista e Ramirez, il quale peraltro è appena uscito dalla formazione (vedi news), il bassista.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.