Comunicato Stampa: Chill Out Zone al Jammin Festival

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

L’AREA CHILL OUT
AL JAMMIN’ FESTIVAL 2002

Grande novità al Jammin’ Festival 2002. Il Green Village, l’area dove si svolgono tutte le attività ricreative collaterali ai concerti, ospita per la prima volta uno spazio interamente dedicato ai suoni e alle immagini chill out, uno stile di vita votato al relax; perfetto, per esempio, per recuperare energie fisiche e mentali dopo ore di dancefloor nei rave party o in discoteca.
La Chillout Zone è un’avveniristica tenso-struttura di 900 mq, allestita nei pressi della curva Rivazza dell’Autodromo di Imola. Al suo interno si rivivono le emozioni della spiaggia di Ibiza all’ora dell’aperitivo: una birra con gli amici, lo spettacolo del sole che tramonta nel mare e in sottofondo le suadenti sonorità chill out, rese celebri in tutto il mondo proprio dalle compilation del Cafè del Mar di Ibiza.
La Chillout Zone è l’unica attività extra concerti dell’Heineken Jammin’ Festival che rimane sempre aperta: dalle tre del pomeriggio fino a quando l’ultima persona, dopo l’ultimo live, ha lasciato l’autodromo. Il pubblico potrà assistere ai dj set di prestigiosi artisti internazionali del calibro di Chateau Flight, Jazzanova, Domu e Pete Lawrence; affiancati da alcuni fra i migliori rappresentanti italiani del sound raffinato e d’ascolto: Alessio Bertallot, Bruno Bolla, Volcov, Bedroom Rockers e Lele Sacchi. Tutti protagonisti principali di uno stile musicale eclettico, nel quale sonorità storiche come jazz, soul e dub convivono con la modernità dell’hip hop e dell’house più d’atmosfera.
Accanto ai suoni, e in assoluta sinergia con essi, l’Heineken Chillout Zone presenta un emozionante show di immagini proiettate su imponenti schermi al plasma. Anche in questo caso gli artefici dell’esibizione sono veejay affermati in tutto il mondo, primo fra tutti l’inglese Joey Skye, che troverete alla consolle video sia sabato 15 che domenica 16 giugno.
Spettacolo nello spettacolo, una serie di performance acrobatiche, nelle quali figure umane danzano in evoluzioni aeree a diversi metri d’altezza, sorrette da speciali e sicure imbragature in perfetto stile Fura Dels Baus. Oppure vengono catapultate dal suolo verso il vertice della tenso-struttura da particolari palloni aerostatici che garantiscono movimenti in completa sicurezza.
La Chillout Zone, infine, ospita l’iniziativa MP3 Wonder Deejay Web (in collaborazione con Alice, il collegamento ADSL di Telecom Italia) dedicata all’mp3, il formato di compressione dei file sonori più usato per la distribuzione della musica su Internet. Si esibiscono selezionatori musicali che per le loro performance utilizzano i file mp3 come supporti di riproduzione sonora e i computer portatili come mixer. Nelle postazioni MP3 Wonder Virtual Studio, inoltre, ogni visitatore può scegliere in un vasto archivio di brani musicali quale traccia audio ascoltare e mixare, creando così una compilation personalizzata e assolutamente unica, che gli verrà consegnata in una masterzone adiacente.

Calendario delle esibizioni nell’Heineken Chillout Zone

Sabato 15 giugno
Joey Skye
Bedroom Rockers
Volcov
Big Chill-Pete Lawrence
Domu
Chateau Flight

Domenica 16 giugno
Joey Skye
Bruno Bolla
Jazzanova
Murcof
Lele Sacchi
Bertallot

Jazzanova
È un collettivo di Berlino composto da sei artisti, tre deejay e tre produttori, alla ricerca di suoni per moderni attraversatori di culture: dal jazz al soul, dall’hip hop al dub. La fusione dei Jazzanova ha entusiasmato tanti nomi di punta della musica internazionale, in particolare i loro maestri black Incognito, King Britt e MJ Cole. Raffinatezza e groove che viaggiano all’unisono per regalare sensazioni positive e solari, in piena sintonia con lo spirito del relax chill out.

Chateau Flight
Da Parigi arrivano I:Cube e Gilb’r, artefici di splendide carriere soliste e in comune, dove sintetizzano le tendenze elettroniche e ambient di I.Cube con la passione per il jazz e il funk di Gilb’r. L’album “Puzzle” è il frutto di questa riuscita miscela di stili, un masterpiece che prosegue nella loro attività di remixer (hanno curato, fra gli altri, Kruder & Dorfmeister, Pierre Henry e Serge Gaisbourg).

Domu
Direttamente da Londra, questo ragazzo prodigio sta suscitando notevole interesse in tutta Europa. Grazie a lui, il sound broken beat ritorna in Italia dopo le precedenti apparizioni al fianco di 4 Hero e Vikter Dupleix. Dominic Stanton, vero nome di Domu, è il simbolo di suoni raffinati e cesellati armoniosamente, tendendo sempre l’orecchio alla melodia e al soul.

Joey Skye
Nato a Londra, oggi la sua base è l’Italia. Cresciuto alla scuola di Jean Michel Jarre e Philip Glass, è un artista visivo artefice di esperienze polisensoriali nelle quali i suoni incrociano le immagini. La qualità delle sue performance è garantita da una pratica decennale con le tecnologie più avanzate e dal lavoro di sviluppo con software ormai d’uso comune. Ha firmato progetti di sonorizzazione e di video installazione per diversi marchi internazionali.

Pete Lawrence
È il carismatico guru della Big Chill Organization, una struttura internazionale a carattere nomade ideata dallo stesso Lawrence e specializzata nell’organizzazione di happening “ambientali” in suggestive e inusuali location. I Big Chill sono eventi mix-mediali in cui la musica, il luogo e l’atmosfera raggiungono un altissimo grado di simbiosi per creare esperienze emozionanti che vanno oltre il semplice intrattenimento. Alcuni esempi: Enchanted Garden nel parco di ispirazione nepalese “trapiantato” da un eccentrico lord nel bel mezzo del Sussex; il party sotto le piramidi nella Valle dei Faraoni in Egitto; una settimana di spettacoli nell’isola greca di Naxos. Idee come queste hanno determinato il grande successo di critica e pubblico della Big Chill, grazie anche alla partecipazione di artisti trasversali come Tom Middleton, Mix Master Morris, la Ninja Tune al completo, Squarepusher e Fila Brazilla.

Murcof
Il disco d’esordio di Fernando Corona, noto fra gli appassionati come Murcof, è un capolavoro di elettronica contemporanea. Pur arrivando dal Messico, un territorio apparentemente fuori dalle rotte elettroniche, questo musicista riesce a sorprendere tutti on le sue composizioni arricchite da una sezione di archi. Circondato da una folta aurea di mistero, Murcof riesce a fondere due mondi a prima vista assai lontani: il sottile minimalismo elettronico debitore del suono di Colonia, infatti, si sposa alla perfezione con le orchestrazioni classiche, coinvolgendo l’audience in un intimo viaggio sonoro. Nel variegato e succulento cartellone artistico dell’Heineken Chillout Zone, quella di Murcof sarà certamente l’esibizione più sperimentale.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.