Page e Plant, la rivista americana 'Ice' anticipa i contenuti del nuovo album

Page e Plant, la rivista americana 'Ice' anticipa i contenuti del nuovo album

Cresce la febbre dei vecchi e nuovi fan degli Zeppelin mentre si avvicina la data di pubblicazione di "Walking into Clarksdale", il nuovo album di Jimmy Page e Robert Plant in uscita il 21 aprile prossimo.
E cominciano a diffondersi di conseguenza le prime anticipazioni sul contenuto del disco, la prima collezione di inediti confezionata dal dinamico duo dai tempi dello zeppeliniano "In through the outdoor" (1979).
Si sapeva fino ad oggi che Page e Plant avevano arruolato Steve Albini (l'uomo che ha creato il "suono" Nirvana") per affidargli la cura dei suoni e del missaggio del disco, incaricandosi in prima persona della produzione artistica, e che le sedute di registrazione avevano avuto luogo presso i leggendari Abbey Road Studios di Londra.
Ma poco altro era trapelato nelle settimane scorse su uno degli eventi discografici dell'anno, a parte l'assaggio fornito dal singolo "Most high", presentato anche a Sanremo. Oggi invece è il mensile specializzato americano "Ice"ad incaricarsi di rompere il ghiaccio, fornendo, nel numero di marzo fresco di stampa, abbondanti dettagli sulle canzoni dell'album.
Un album che, stando a quanto anticipano i redattori della rivista americana dopo l'ascolto in anteprima del Cd, sta saldamente a cavallo tra classicità e sperimentazione e sembra quindi avere le carte in regola per soddisfare pienamente i nostalgici dell'ugola d'oro di Plant e delle svisate chitarristiche di Page (molto in primo piano) come gli amanti delle sonorità rock e cosmopolite degli anni '90.
I due, insomma, non hanno rinunciato alle escursioni etniche e ai trip psichedelici che caratterizzavano il precedente "No quarter" (e "Most high" viene indicato proprio come il brano più rappresentativo di questa tendenza). Ma a differenza di quell'album, il disco rivendica con orgoglio l'eredità del marchio Zep: i recensori di "Ice" lo descrivono come una miscela bollente di blues, divagazioni jazzate, hard rock anni '90, delicati intermezzi acustici, orchestrazioni bizzarre ed etno-rock che riporta in primo piano i leggendari riff chitarristici di Page ammiccando spesso e volentieri alle atmosfere di dischi come "Physical grafffiti" (nell'orchestrale "Upon a golden horse") e alla struttura armonica di classici come "Over the hills and far away" (nell'iniziale "Shining in the light"), "The rain song" (a cui viene paragonata la languida e nostalgica "When I was a child") o "What is and what should never be" (nei cambi di tempo e di clima che caratterizzano "Blue train", il brano più lungo e - secondo "Ice" - uno dei migliori dell'album, notturno e caratterizzato in alcuni passaggi da un fraseggio chitarristico di stampo quasi jazzistico).
Questa la scaletta completa delle canzoni, tutte firmate da Page e Plant in compagnia del bassista Charlie Jones e del batterista Michael Lee:
""Shining in the light"
"When the world was young"
"Upon a golden horse"
"Blue train"
"Please read the letter"
"Most high"
"Heart in your hand"
"Walking into Clarksdale"
"Burning up"
"When I was a child"
"House of love"
"Sons of freedom"
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.