La Gibson: ''Back in black' il miglior riff rock degli anni Ottanta'

La Gibson: ''Back in black' il miglior riff rock degli anni Ottanta'

Deve averci preso gusto, la Gibson, una delle più rinomate manifatture di strumenti con quartier generale a Nashville, a stilare classifiche sugli eroi della sei corde: dopo quella sui "migliori chitarristi di sempre" (vinta da Tony Iommi dei Black Sabbath), è arrivata oggi quella sui migliori riff scritti nel corso degli anni Ottanta. E, ancora una volta, ad avere la meglio è stato un affezionato cliente, Angus Young, che da sempre, al collo, porta una delle solid body più note uscite dalle officine del colosso della liuteria americano, quella SG che all'inizio degli anni Sessanta fu partorita come "aggiornamento" della linea Les Paul e principale competitor della Stratocaster ideata da Leo Fender quasi un decennio prima.



La linea di "Back in black" degli AC/DC, infatti, capeggia la lista dei migliori riff anni Ottanta, seguita a breve distanza da quella di "Start me up" dei Rolling Stones (seconda), "Crazy train" di Ozzy Osbourne (terza), "Rock you like a hurricane" degli Scorpions (quarta) e "Photograph" dei Def Leppard (quinta).



Completano la top ten "Breaking the law" dei Judas Priest (sesta), il riff di "Beat it" di Michael Jackson scritto da Steve Lukather dei Toto, "Should I stay or should I go" dei Clash, quello - scritto e suonato da Slash - per "Sweet child o’ mine" dei Guns N' Roses e "Limelight" dei Rush.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.