Paoli: la discografia è tutta da cambiare

Paoli: la discografia è tutta da cambiare

Gino Paoli ha finalmente rotto il silenzio stampa e, come riporta un’agenzia ANSA, ha rilasciato una lunga intervista nel corso dell’inaugurazione del nuovo Music Store del Porto Antico di Genova.

Paoli ha commentato a caldo la notizia appena giunta riguardante il sequestro di numerosi CD pirata, tra i quali anche le compilation del Festival di Sanremo, e ha espresso la sua opinione sulla crisi del mercato discografico: “Ai miei tempi, uno faceva tre, quattro 45 giri e poi, forte di un certo successo, incideva il long playing. Bisognerebbe tornare a questo sistema, è una questione di buon senso. E poi c’è anche una parte dei discografici una sottovalutazione del pubblico.” Nonostante tutto, Paoli spiega di essere tornato sulla scena proprio grazie alla sua etichetta, la Sony, nella quale lavorano persone che hanno continuato mostrare passione ed entusiasmo per la sua musica. Riguardo alla sua recente partecipazione a Sanremo, il cantante genovese non esprime alcun giudizio perché: “E’ ancora presto per fare un bilancio della manifestazione”.


Gino Paoli aveva presentato sul palco dell’Ariston il brano “Un altro amore”, contenuto nel suo ultimo album intitolato “Se”, che promuoverà durante il suo prossimo tour. Vi segnaliamo le prossime date: il 21, 22 e 23 marzo a Milano a teatro Manzoni, il 25 marzo al Teatro Sistina di Roma; Bologna, il 26 marzo al Palacongressi di Bologna, 8 aprile Teatro Colosseo di Torino e il 15 aprile al Sashall di Firenze.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.