Le 'Storie scure' di Massimo Bubola ad aprile

Le 'Storie scure' di Massimo Bubola ad aprile
Dopo l'uscita, lo scorso anno, del doppio album live “Il cavaliere elettrico” Massimo Bubola pubblicherà, in aprile, “Storie scure”, terzo capitolo di una quadrilogia live il cui quarto episodio uscirà nei prossimi mesi.
Il nuovo lavoro è stato definito dall'artista veronese come una raccolta di “short movies in bianco e nero”. Faranno parte dell'album brani come “Rimini”, “Don Raffaè”, “Se ti tagliassero a pezzetti” (canzoni scritte da Bubola con Fabrizio De André), “L'usignolo”, “Blues di Re Teodorico”, “Niente passa invano” e “Piove col sole”.
Il disco, pubblicato, come i primi due volumi, in un formato packaging, sarà nei negozi ai primi di aprile. Verrà pubblicato dall'etichetta di Bubola (la Eccher Music) e distribuito da Venus.
All'album, oltre alla fedelissima Eccher Band (che lo segue in tour da 7 anni), ha partecipato anche il violinista polistrumentista Michele Gazich.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.