Sempre più attori passano dal grande schermo al videoclip

Sempre più attori passano dal grande schermo al videoclip
Le presenze di Laura Pandolfi nel nuovo video di Max Gazzé (intitolato “Non era previsto”) e della mitica Gina Lollobrigida nel clip di Mercuzio (al secolo Marcello Modugno, uno dei figli dell’interprete di “Volare”) “Fatto di te”, oltre che alla regia di Gabriele Muccino (già dietro la macchina da presa durante la realizzazione de “L’ultimo bacio”) per “E ritorno da te” di Laura Pausini sono testimoni di quanto richiamo possa avere il videoclip presso i migliori nomi del grande schermo. Ad inaugurare questa moda, però, sono stati gli stranieri, ed in particolar modo gli americani: l’ultimo caso di “illustre prestito” fatto dal mondo del cinema a quello dei videoclip può essere considerato quello di Marlon Brando, apparso nelle immagini che accompagnano il nuovo singolo di Michael Jackson, intitolato “You rock my world”. (Fonte: Corriere della Sera)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.