Addio, 1997

Addio, 1997
Rockol tributa un omaggio ai personaggi del mondo della musica che ci hanno lasciato durante il 1997:
Keith Diamond (18 gennaio): autore di canzoni e collaboratore di artisti come Donna Summer e Mick Jagger (aveva 46 anni, stroncato da un infarto a New York);
Thomas Andrew "Colonel" Parker (21 gennaio): mitico impresario di Elvis, gli è sopravvissuto vent’anni ed è scomparso a 87 anni per infarto nella sua casa di Las Vegas;
Richard Berry (23 gennaio): autore del classico da party "Louie, Louie", stroncato a 61anni a Los Angeles da un aneurisma;
Brian Connolly (9 febbraio): ex cantante degli Sweet, morto per cirrosi epatica a 52 anni a Londra;
Tony Williams (23 febbraio): batterista jazz e leader dei Lifetime, morto a 52 anni per infarto;
Notorious B.I.G. (9 marzo): rapper ucciso a 24 anni a Los Angeles da una gang rivale in un parcheggio, dopo una festa;
LaVern Baker (10 marzo): una leggenda del soul e del R&B, morta a New York a 67 anni a causa del diabete;
Harold Melvin (24 marzo): cantante degli Harold Melvin and the Blue Notes, scomparso a Filadelfia a 58 anni per attacco di cuore;
Allen Ginsberg (5 aprile): poeta della Beat Generation, aveva 70 anni quando è spirato per un cancro al fegato a New York;
Laura Nyro (8 aprile): a 49 anni la cantautrice è morta per un cancro alle ovaie; Tim Taylor (23 maggio): ventottenne, cantante dei Brainiac, morto in un incidente d’auto a Dayton, in Ohio;
Jeff Buckley (29 maggio): trentenne, sfortunato figlio d’arte e grande promessa, annegato nel Mississippi a Memphis;
Ronnie Lane (4 giugno): leggendario bassista dei Faces, aveva 51 quando si è arreso alla sclerosi multipla che lo affliggeva da anni;
Lawrence Payton (20 giugno): uno dei Four Tops, morto a 59 anni per cancro al fegato;
Arthur Prysock (21 giugno): cantante R&B, morto a 74 anni per cause ignote alle Bermuda;
Johnny Copeland (3 luglio): chitarrista blues, soprannominato "The Twister", Grammy Award nel 1985 con l’album "Showdown!"; aveva 60 anni, è morto in seguito alle complicazioni seguite a un intervento di cardiochirurgia;
Fela Anikulapo-Kuti (2 agosto): musicista e attivista nigeriano, morto a 58 anni per complicazioni sopraggiunte dopo che era stato affetto da AIDS;
William S. Burroughs (4 agosto): una voce della letteratura tra le più influenti per il mondo del rock: si è spento a 83 anni per infarto a Lawrence, nel Kentucky;
Luther Allison (12 agosto): a 57 anni, il bluesman è stato stroncato da un tumore a Madison, nel Wisconsin;
Nusrat Fateh Ali Khan, (19 agosto): colpito da infarto a 49 anni;
Derek Taylor (7 settembre): addetto stampa dei Beatles e organizzatore del Monterey Pop Festival; aveva 65 anni ed è morto a causa di un tumore all’esofago a Suffolk, in Inghilterra;
Stig Anderson (12 settembre): autore svedese di numerosi pezzi degli Abba, morto a 66 per attacco cardiaco;
John Denver (12 ottobre): leggenda del country, schiantato al comando del suo aereo nella Baia di Monterey, in California: aveva 53 anni;
Candelo Cabezas (18 ottobre): principale percussionista della scena musicale italiana e produttore, è stato trovato morto in una stanza d’albergo di Torino, dove si trovava per prendere parte al Salone della Musica;
Glen Buxton (19 ottobre): chitarrista di Alice Cooper, morto per polmonite a 49 anni;
Jo Bruce (5 novembre): il tastierista degli Afro-Celt Sound System, figlio di Jack Bruce (ex bassista dei Cream), è morto a causa d’un attacco d’asma bronchiale;
Tommy Tedesco (10 novembre): chitarrista session man, stroncato da cancro ai polmoni a 67anni;
Robert Palmer (20 novembre): il celebre critico musicale si è arreso al tumore che lo aveva colpito al fegato, aveva 52 anni;
"Epic Soundtracks" (Kevin Paul Godley, 22 novembre): cantautore e ex membro degli Swell Maps, trovato morto a 37 anni per cause ignote nel suo appartamento londinese;
Michael Hutchence (22 novembre): suicida in una stanza d’albergo a Sydney, il cantante degli INXS aveva 37 anni;
Fenton Robinson (27 novembre): chitarrista blues - il suo brano più celebre: "Somebody loan me a dime" - si è spento a 62 anni per un tumore al cervello;
Michael Hedges (29 novembre): chitarrista new age e co-fondatore della Windham Hill, è morto a 43 anni in seguito ad un incidente automobilistico occorsogli a Boonville, in California;
Stephane Grappelli (1 dicembre): violinista jazz, ultimo sopravvissuto del mitico Hot Club Quintet, è morto in seguito alle complicazioni cliniche sopraggiunte dopo un intervento chirurgico per ernia;
Simon Jeffes (12 dicembre): fondatore e anima della Penguin Cafè Orchestra, è spirato a 49 anni a causa di un tumore al cervello;
Nicolette Larson (17 dicembre): morta a 45 anni a causa di un edema cerebrale;
Kurt Witner (19 dicembre): scomparso in seguito a complicazioni derivanti da un’ulcera a 51 anni, era il chitarrista dei Guess Who.
Dall'archivio di Rockol - 5 cose che forse non sapete su Jeff Buckley e "Hallelujah"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.