Le riprese del nuovo film di Ligabue documentate in Internet

Le riprese del nuovo film di Ligabue documentate in Internet
“Radiofreccia è stato un film molto importante per me. Mi ha messo di fronte a una cosa difficilissima come lavorare sulle proprie emozioni a ‘pezzettini’. Perché fare un film vuol dire impressionare venti/trenta secondi di pellicola ogni paio d’ore. (…) Quel mio primo film è stato non solo un’esperienza fortissima fatta di ansia, entusiasmo, divertimento e fatica ma anche e soprattutto la possibilità di usare un mezzo molto più ampio che non le canzoni. Era uno spazio enorme rispetto alle 50/100 parole che puoi usare in un pezzo”. Luciano Ligabue era convinto che “Radiofreccia” sarebbe stato la sua unica esperienza cinematografica. E invece rieccolo qua, di nuovo nei panni del regista, perché “Mi è ‘arrivata addosso un’altra storia – afferma il rocker emiliano sul sito www.dazeroadieci.com. -. Proprio quando non ci pensavo, né tantomeno la stavo cercando. L’ho proposta a Procacci un pomeriggio di novembre ed entro sera eravamo già attivi”.
Le riprese del nuovo film, intitolato “Da zero a dieci” sono iniziate lo scorso 4 giugno e vengono documentate giorno attraverso il suddetto sito Internet. La trama racconta di alcuni ragazzi fra i 35 e i 40 anni che si ritrovano a Rimini per terminare un week-end interrotto vent’anni prima.
Come già riportato da rockol (vedi news), il sito è diviso in sei sezioni (una delle quali riservata ai giornalisti), compreso un “Diario” in cui tal Mister D. racconta giorno per giorno quello che accade sul set: “Stasera gli otto attori recitano tutti insieme, e a vederli così, mentre ridono e scherzano, per un attimo non si capisce bene se la realtà stia da questa o dall’altra parte della macchina da presa”. Nella sezione “Sul set”, ampiamente corredata di fotografie, possiamo già trovare il primo videoclip dedicato alla città di Rimini, che fa da sfondo alla vicenda e viene considerata una sorta di “coprotagonista” del film.
La sezione “Cast” fornisce poi i curriculum degli 8 attori impegnati nella pellicola, mentre in “Troupe” c’è la presentazione di tutto lo staff.
“Da zero a dieci” è un film completamente diverso da “Radiofreccia”, a detta dello stesso Ligabue più difficile da realizzare: “Quello che ne uscirà lo vedremo”.
Dall'archivio di Rockol - Il nuovo album "Start":: la genesi del disco
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
19 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.