Elton John
dopo il gossip, il ritorno alla musica

Elton John dopo il gossip, il ritorno alla musica
E’ fonte inesauribile di notizie per chi scrive di musica, anche se di quelle che di musicale in senso stretto hanno ben poco: Elton John è uno dei protagonisti indiscussi del gossip del music-biz, come potete constatare anche facendo una ricerca nell’apposita sezione di Rockol: pepate biografie di ex, litigi con la BBC, aste di auto, guai finanziari , squadre di calcio e chi più ne ha, ne metta...
Una volta tanto, però, abbandoniamo il pettegolezzo, per parlare di Sir Elton in chiave musicale: il prossimo 2 ottobre, Rockol è in grado di rivelare, uscirà il nuovo disco di studio del musicista, intitolato “Songs from the West Coast”. L’album, il cui titolo è confermato dal sito ufficiale eltonjohn.com, è il primo lavoro totalmente di canzone inedite dal 1997, anno in cui venne pubblicato “The big picture”, a cui seguirono i lavori sul musical “Aida” (1999), le colonne sonore di “The muse” (1999) e del film Disney “The road to Eldorado” e il live “One night only” (entrambi del 2000).
Secondo quanto riportato da diversi fan-site del musicista (come Rocket Man, www.eltonhjohn.com) il disco segnerebbe un ritorno al primo periodo musicale dell’artista, quello di capolavori come “Tumbleweed connection” e “Madman across the water” (1971).
Secondo chi ha già sentito le canzoni (in Internet si vocifera di ben 28 demo circolanti tra i fan, come riporta il sito http://www.bluecanoe.net/ejfan/), si tratterebbe di un disco pop-rock basato sul piano e sull’orchestra, con forti inflessioni "west coast", come il titolo lascia presagire: “Ho lavorato molto con Elton, e sono stato in studio con lui in quasi ogni disco, e devo onestamente dire che la sua nuova roba è la migliore scritta da tempo. Le canzoni sono stupende e ricordano le sue grandi cose del passato”, avrebbe recentemente dichiarato il chitarrista storico di Elton Davey Johnstone, secondo quanto riportato da RocketMan.
Sempre secondo quanto affermato dallo stesso sito, la band di John non sarebbe stata coinvolta nelle registrazioni, svoltesi a Los Angeles tra il settembre 2000 e il febbraio 2001, e a cui avrebbero invece partecipato, oltre allo stesso Johnston, Nigel Olsson, Paul Bushnell, membri dei Red Hot Chili Peppers, l’ex-Nirvana Chris Novoselic, l’ex-Soundgarden Kim Thayil. Praticamente certa anche la partecipazione di Stevie Wonder; l’album sarebbe stato prodotto da Pat Leonard (Madonna) e mixato da Bill Bottrell (lo scopritore di Sheryl Crow). Bernie Taupin avrebbe scritto i testi per oltre 80 canzoni, tra cui sarebbero state scelte le 12 della track list finale. Tra i titoli circolanti “American triangle”, "This train don't stop there anymore", “The Emperor's new clothes”, “The waste land”, "Love her like me", “Surviving crash and burn”, “Finger prints”, “I want love” (probabile primo singolo), "Dark diamond", “The ballad of the boys in the red shoes”, "Original sin" e “Look ma, no hands”.
Dall'archivio di Rockol - Il "Farewell Yellow Brick Road Tour" all'Arena di Verona
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.