Venditti: 'Non ho scritto un inno per la Roma, ma per la romanità'

Venditti: 'Non ho scritto un inno per la Roma, ma per la romanità'
"Che c'è" è una bellissima canzone d'amore con una sua 'romanità' ma che al tempo stesso contiene anche valori condivisibili da tutti. E soprattutto non è un inno". A ventiquattro ore dal megaconcerto al Circo Massimo (domenica 24, ore 20), organizzato nella Capitale per festeggiare il terzo scudetto romanista, Antonello Venditti parla così di "Che c'è", il suo nuovo omaggio alla squadra del cuore (di cui Rockol aveva parlato già il 4 giugno scorso, ndr).

"Che c'è ritornato il sole dentro me/E l'anima è leggera come se/Tutto l'amore che cercavi adesso c'è(...) e non ti manca niente al mondo/Per te/Sognavo/questa Roma e Roma c'è/E l'aria è più leggera come se/Tutta la vita che speravi è qui per te/E non ti manca niente al mondo": queste alcune strofe della canzone, che secondo Venditti non è però un inno.
"Non è un inno", spiega il cantautore romano "perché io non ho mai pensato di realizzarne uno. E' la gente che li fa diventare tali. Io sono stato fortunato e con "Roma Roma" del 1974 e "Grazie Roma" del 1983 ho scritto due canzoni che ormai fanno parte a pieno titolo della storia giallorossa. Se "Grazie Roma" però è diventato l'inno dello scudetto, questa spero tanto che diventi l'inno della Coppa dei Campioni...".
Per festeggiare la vittoria del campionato da parte della Roma, Venditti domani sera farà il padrone di casa di uno spettacolo che avrà come protagonisti decine di personaggi. Fra i tanti, il premio Oscar Nicola Piovani, Carlo Verdone, Corrado Guzzanti ("Mi imita prendendomi in giro, ma io lo adoro. E domani per me lui sarà un invitato molto speciale..."), il presidente della A. S. Roma Franco Sensi, tutti i giocatori, il sindaco (juventino) Walter Veltroni, il presidente dell'Eritrea e tanti altri. Compresa, ovviamente, l'attesissima Sabrina Ferilli che verso il finale del concerto sul megapalco del Circo Massimo manterrà la promessa fatta in autunno di spogliarsi in pubblico qualora la Roma avesse vinto lo scudetto.

"Sabrina ormai è un bene culturale", dice Venditti "e sicuramente dopo questo strip-tease che farà in onore della Magica Roma, nessuno potrà più togliersela dalla testa. Se canteremo insieme? Non posso dirvelo, deve essere una sorpresa. Una delle tante...".
Venditti, poi, si augura che tutto si svolga in un clima da autentica festa popolare (a Roma i caroselli d'auto, i cortei e i balli vanno avanti ininterrottamente da una settimana, ndr), esaltando i valori positivi di una grande città come la Capitale.
"Non deve essere soltanto una celebrazione sportiva ma di tutta la città", spiega "e soprattutto dovrà essere un giorno in paradiso, un giorno di grazia che dovrà acompagnare per tutta la vita tutti i partecipanti. Mi piacerebbe che l'energia positiva di domani venisse convogliata nella vita di ogni giorno. Sarebbe fantastico!". Il concerto di domani avrà inizio alle 20 e sarà trasmesso in diretta a Roma e dintorni dalle telecamere di La7, l'ex Tmc che proprio domani dà il via alla sua nuova programmazione con una festa . Nel resto d'Italia, invece, sono previsti collegamenti con il Circo Massimo all'interno dello spettacolo inaugurale dell'emittente condotto da Milano da Fabio Fazio (vedi news).

"A La7 si sono comportati benissimo", aggiunge Venditti "non hanno chiesto di comandare ma semplicemente di riprendere. Non sono stati invadenti. Questo è uno spettacolo nato per la città di Roma e così resterà. A me la battaglia fra tv a colpi di miliardi fa schifo (Raidue voleva a tutti i costi riprendere il concerto, ndr)". Al concerto, gratuito, dovrebbe partecipare -si dice - oltre un milione di persone. Migliaia gli uomini delle forze dell'ordine e del servizio d'ordine mobilitati. Venditti registrerà l'intero spettacolo ed entro un mese dovrebbe uscire il disco dal vivo. "Ma sono sicuro", conclude "che poche ore dopo già circoleranno le prime copie pirata. E' sempre così, ma stavolta non mi dispiace. Stavolta c'è la Roma di mezzo". Ma Antonello potrà salire sul palco più che tranquillo: il singolo di "Che c'è" (la cui b side sarà "Roma, Roma, Roma") verrà pubblicato il prossimo lunedì 25 giugno, e verrà messo in vendita al prezzo di 10.000 £.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.