Si aprono gli archivi dei Fugazi: 800 concerti in vendita sul sito

Si aprono gli archivi dei Fugazi: 800 concerti in vendita sul sito

Come prima di loro i Grateful Dead, i  Pearl Jam o i Phish, anche i Fugazi sono pronti ad aprire i loro immensi archivi di musica live: oltre 800 concerti registrati tra il 1987 e il 2002, anno nel quale la band di Washington D.C. ha sospeso l'attività a tempo indeterminato, e il cui primo lotto, composto da 130 show, va in vendita sul sito della band a partire da domani, martedì 29 novembre,  corredato da foto, volantini e riproduzioni di biglietti d'epoca raccolti con l'aiuto dei fan.  
In omaggio all'etica punk dei Fugazi, le registrazioni non sono state in alcun modo ritoccate, editate o remixate e, anticipano i membri del gruppo, non sempre sono di qualità "professionale".

"C'è proprio tutto, e nulla è stato ripulito. Prendere o lasciare",  ha detto al New York Times il chitarrista/cantante Guy Picciotto, mentre l'altro frontman Ian MacKaye ha spiegato che nei quindici anni di tournées  i Fugazi hanno registrato quasi ogni loro esibizione. "Come accade con tante altre collezioni, una volta accumulato qualche centinaio di nastri abbiamo continuato ad aggiungerne. Perché fermarsi, arrivati a quel punto?".  .
ll materiale è stato archiviato su cassette analogiche, nastri DAT, CD-r e dischi fissi e, com'è tradizione della band, verrà messo in vendita a un prezzo suggerito estremamente popolare: 5 dollari  a concerto, anche se i fan sono invitati a versare denaro secondo le proprie disponibilità (da 1 a 100 dollari), oltre che a fornire le loro valutazioni dei diversi concerti così da aiutare il resto del pubblico ad orientarsi tra le diverse registrazioni.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.