Courtney Love mobilita il mondo del rock contro le case discografiche

Courtney Love mobilita il mondo del rock contro le case discografiche
Courtney Love ha scritto una lettera aperta dove invita altri musicisti di successo ad aiutarla nella sua battaglia contro il sistema dei contratti imposti dalle case discografiche. “Caro artista…ti scrivo per chiederti di aderire al gruppo di artisti che vogliono rivedere gli attuali contratti con le case discografiche: R.E.M., Dixie Chicks, U2, Alanis Morrissette, Bush, Prince e Q-Tip mi hanno già garantito il loro supporto” si legge sul messaggio. I tre punti principali su cui si fondano le rivendicazioni della Love sono: 1) gli artisti non hanno alcun gruppo di rappresentanza per le loro negoziazioni con le major 2) non sono previsti alcun fondo pensionistico e di assicurazione contro gli infortuni 3) le royalties pagate dalle etichette rappresentano solo una frazione ridicola dei soldi effettivamente guadagnati.
Il documento poi cita degli esempi di artisti che hanno generato guadagni per miliardi, ma che una volta passato il loro momento, si sono ritrovati completamente abbandonati dalle case discografiche e in condizioni economiche precarie; gli artisti ricordati sono Toni Braxton, TLC, Collective Soul e Merle Haggard.
Courtney Love lo scorso 28 febbraio ha chiamato in giudizio la Universal perché preoccupata del fatto che la Geffen Records potesse vantare dei diritti sulla sua musica senza un suo esplicito consenso. A sua volta la Universal ha citato in giudizio la Love per i danni derivati dalla mancata realizzazione di cinque album previsti dal contratto.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.