Snoop Dogg debutta nella pornografia

Snoop Dogg debutta nella pornografia
Si intitola “Snoop Dogg’s Doggystyle” il primo film porno realizzato dal rapper Snoop Dogg. Con l’aiuto dell’esperto del settore, Larry Flynt, il rapper ha deciso di dare voce a un altro aspetto della sua vita artistica, mettendo in risalto situazioni definite a “luci rosse”, ma che sono assolutamente normali nella sua vita da star del gangsta-rap. Il progetto, girato nella sua lussuosa casa di Los Angeles, include ben 11 canzoni inedite del rapper a fare da colonna sonora. Diretto da Michael Martin, “Doggystyle” vede la partecipazione di alcuni nomi di punta del mondo della pornografia, come Anna Malle, Tony Eveready e India. Flynt e la sua compagnia ,Hustler video, sta già pensando di realizzarne un seguito in tempi relativamente brevi.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.