"Stelle" d'amore nel nuovo album di Ron

"Stelle" d'amore nel nuovo album di Ron

E’ stato presentato ieri, giovedì 1 ottobre, il nuovo album di Ron, che si intitola "Stelle".

Lo stesso artista pavese lo ha "raccontato" ai media, un po’ cantando accompagnandosi al pianoforte, un po’ facendo ascoltare le canzoni così come registrate sul disco. "Abbiamo suonato tutti insieme in sala" ha spiegato Ron, riferendosi allo studio "Angelo" di Garlasco e a un team di musicisti che schiera Per Lindvall alla batteria, Paolo Costa al basso, David Rhodes e Chicco Gussoni alle chitarre elettriche, Stefano Melone alle tastiere, Andrea Mirò al violino e Hossam Ramzy alle percussioni. Fra i nomi dei coristi si nota un Italo Cellamare: "E’ mio fratello" ha confermato Ron, che all’anagrafe risulta infatti Rosalino Cellamare; "da ragazzini cantavamo insieme ‘Ho scritto t’amo sulla sabbia’ di Franco IV e Franco I. lui fa un mestiere che non c’entra con la musica, ma mi è piaciuto coinvolgerlo in questo mio nuovo progetto". Che è - e lo stesso interprete non si spiega come mai - "un disco tutto di canzoni d’amore". Amori diversi fra loro, come diversi sono gli autori ai quali Ron rende omaggio o con i quali ha collaborato. "Pepe Bar" è firmata Dalla - Ron ("E’ la prima cosa che facciamo insieme Lucio e io dopo "Attenti al lupo"); "Telefono elettronico" è una vecchia composizione anni Ottanta del cantautore Renzo Zenobi; "A chi tene vint’anne" è una poesia di Titina De Filippo alla quale Ron ha adattato "una vecchia musica che teneva nel cassetto"; "Un anno senza te" è firmata insieme a Bracco di Graci e Vladi Tosetto; il testo di "Boys in time" è di Samuele Bersani; mentre "Sei dentro di me" non è altro che la vecchia cara "Save the last dance for me" di Doc Pomus, il cui primo testo italiano (era di Mogol, lo cantavano i Rokes col titolo "Lascia l’ultimo ballo per me") è stato sostituito da nuove parole scritte dallo stesso Ron. Il quale firma gli altri brani del disco e la coproduzione (con Greg Walsh), e annuncia una probabile collaborazione - ancora non meglio precisata - con Jackson Browne relativa a "The road", la canzone del cantautore americano che Ron lanciò in Italia come "Una città per cantare".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.