Dido, tra tradizione e modernità

Senti le prime note di “Here with me” e vengono in mente alcuni colleghi inglesi come Beth Orton e David Gray. Leggi il testo arrabbiato di “Don’t think of me”, la voglia di indipendenza della title-track “No Angel” e pensi ad Alanis Morissette. Le premesse per pensare che Dido e la sua musica siano già sentite ci sono. Ma sono sbagliate.

“No angel”, esordio solista della giovane cantante inglese, è sì un disco che si inserisce nella attualmente battutatissima scia di chi unisce tradizione e modernità, songwriting e suoni elettronici, come i nomi citati. Ma la freschezza delle melodie, gli arrangiamenti mirati ad un pop mai sopra le righe fanno di “No angel” una delle più piacevoli sorprese degli ultimi tempi, sicuramente qualcosa di unico.
“ ‘White ladder’ di David Gray è il mio disco preferito dell’anno, è incredibile come abbia scritto e arrangiato quelle canzoni. Mi fa onore essere accostata ad artisti di questo genere, anche se ovviamente è difficile fare veri paragoni…” spiega Dido, raggiunta da Rockol al telefono nella sua abitazione londinese. “Quanto ‘No angel’ è diventata la canzone portante del disco perché parla della libertà di sbagliare, del non avere paura degli errori e del non essere perfetti. Le canzoni più cupe, invece, sono opera di mio fratello Rollo. Era lui quello nei casini mentre scrivevamo il disco e io l’ho sfruttato. Se “Don’t think of me” può ricordare Alanis Morissette, ditelo a lui… E’ lui l’Alanis della situazione...”, se la ride.
Con suo fratello Rollo, Dido ha fatto parte dei Faithless per diversi anni come corista. Ma da tempo era al lavoro sull’esordio solista, prodotto in parte insieme allo stesso team dei Faithless. “Io ho sempre fatto la mia musica, anche quando ero con loro”, racconta. “In realtà facevo la corista, cantando in un paio di canzoni. Ma il vero frontman era Maxi Jazz … Sono contenta di averlo fatto, prima di esibirmi da sola. E’ stata una grande esperienza”.
Quanto all’unione tra suoni acustici ed elettronici ed archi che sta alla base di “No angel”, spiega: “Questo mix mi rappresenta. La prima canzone che ho scritto è stata ‘Take my hand’, che forse rifletteva ciò che la gente si aspettava da me dopo i Faithless: suoni più cupi e strutture musicali più complesse. Strada facendo, ho cambiato direzione, e ‘No angel’, si è evoluto in una direzione diversa, più pop, che credo mi sia più congegnale.”
Il disco mantiene comunque forti radici nella musica elettronica. “Voglio che la mia musica mi piaccia e suoni come ciò che mi piace. Ovviamente arrivando dai Faitheless, devo molto al background trip-hop e dance. Mentre facevo il disco ascoltavo molto i Portishead, Massive Attack e ciò mi ha influenzato, così come il frequentare molto i club. Ma ho filtrato molto queste influenze attraverso altri ascolti. Il risultato è… Giudicatelo voi”.

Il futuro si preannuncia radioso, per questa cantante. “No angel”, uscito già da un anno in America, ha riscosso notevoli successi oltreoceano. Non ultima una citazione di Eminem, che ha usato “Thankyou” come base di una canzone per il suo “The Marshall Mathers LP”. Ad inizio 2001 Dido sarà in Europa in tour e sentiremo parlare di lei, c’è da scommetterci.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.