Eros Ramazzotti: prove generali di 'Stile libero' e duetto con Jovanotti

Eros Ramazzotti: prove generali di 'Stile libero' e duetto con Jovanotti
C’era il pubblico delle grandi occasioni, ieri sera all’Auditorium di Milano: Giorgio Armani, Biagio Antonacci, Teo Teocoli, Federico Stragà, Guido Bagatta, Giorgio Gori & Cristina Parodi, Paolo Liguori, il Gianni Morandi vero e quello finto (Dario Ballantini di “Striscia”), più Berrì delle Iene che si aggirava furtivamente per la sala. Tutti ad ascoltare in anteprima dal vivo le nuove canzoni di Eros Ramazzotti, quelle che faranno parte del nuovo album “Stilelibero”, in uscita il 27 ottobre, giorno del compleanno del cantautore romano che tra gli auguri dei fans ha cantato, accompagnato dalla sua band (Claudio Guidetti alla chitarra acustica e alla direzione musicale, Paolo Carta e Paul Warren alle chitarre elettriche, Luis Conte alle percussioni, Niccolò Fragile alle tastiere, Alfredo Golino alla batteria, Luca Scarpa alle tastiere, Flavio Scopaz al basso) una dozzina di brani.
La serata si è aperta con il “grazie di esistere” di “Più bella cosa”, e poi via con il nuovo singolo latineggiante “Fuoco nel fuoco” e “Il mio amore per te”. “L’aquila e il condor” rappresentano il Nord e il Sud che Eros vorrebbe sempre uniti (“Ho fatto un sogno che sembrava vero...”) e precedono un tuffo nel passato con “Le cose della vita”. “Per me per sempre” è dedicata alla famiglia (“Vorrei che migliaia di farfalle colorassero l’aria intorno a noi...”) ed è eseguita con il solo accompagnamento della fisarmonica del musicista/arrangiatore Fio Zanotti, mentre su “E ancor mi chiedo” si apre il fondale e entra in scena l’Orchestra Verdi diretta da Celso Valli.
Dopo “Lo spirito degli alberi” e “Un angelo non è” viene il momento del duetto con Jovanotti, presente insieme al bassista Saturnino, su “Improvvisa luce ad est”, di cui Lorenzo Cherubini è autore del testo; mentre la partecipazione di Cher a “Più che puoi” è virtuale e il viso della cantante appare solo in video. E mentre “L’ombra del gigante” sfumava, Lorenzo ha salutato l’amico Eros con un abbraccio e un “in bocca al lupo per questo nuovo viaggio”.
Dall'archivio di Rockol - Dal vivo al Lucca Summer Festival
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.