Anteprima: 'Selmasongs' di Bjork

Anteprima: 'Selmasongs' di Bjork
L’atteso “Selmasongs”, come noto, non è il nuovo disco di Bjork, ma la colonna sonora del film “Dancer in the dark”, ultima opera del regista-“Dogma” Lars Von Trier. L’interpretazione di Bjork, che recita la parte della protagonista Selma, è valsa la Palma d’oro a Cannes. Di qui il titolo “Selmasongs”. Un succulento antipasto, quindi, nell’attesa del nuovo, vero lavoro, attualmente in lavorazione e dato in uscita per il 2001).
La domanda, come direbbe qualcuno, sorge spontanea: com’è possibile pensare ad una colonna sonora in un film-“Dogma”, il cui canone stilistico impone semplicità assoluta nell’economia della pellicola? La risposta la si avrà solo vedendo queste canzoni all’opera nel film, in uscita a fine mese. Rimane però la certezza che anche solo musicalmente questo disco, ascoltato da Rockol in anteprima, parte proprio dall’idea di essere una colonna sonora. Nei sei brani (sette, se si conta l’intro strumentale), si sente una Bjork in splendida forma, che gioca a comporre un mosaico fatto di loop beats e archi. Sono questi ultimi a prendere spesso il sopravvento, rilanciando quella componente cinematografica, già presente in “Homogenic”, soprattutto in brani come “Cvalda” e “In the musicals”. Di un musical appunto si tratta; allora, sentendo lo stupendo duetto di “I’ve seen it all”, si pensa che potrebbe arrivare da un’opera teatrale di Kurt Weil. L’altra voce della canzone in questione, come ampiamente annunciato, è quella di Thom Yorke dei Radiohead, ultimamente presente un po’ ovunque: compare anche nel prossimo disco di PJ Harvey (“Stories from the city, stories from the sea”, in uscita ai primi di novembre. Chi ha sentito il brano in questione ha malignamente detto che sarebbe stato un perfetto singolo per i Radiohead...).
Queste le impressioni ad un primo ascolto del disco: in “Selmasongs” Bjork non ha perso il gusto della sperimentazione. L’unione tra orchestra ed elettronica è la cosa migliore del disco, in uscita il prossimo 18 settembre. Per la recensione completa tenete d’occhio RockOL la prossima settimana.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.