Rebecca Black ('Friday') firma il suo primo contratto discografico

Rebecca Black ('Friday') firma il suo primo contratto discografico

Rebecca Black, il fenomeno trash che - grazie ad un singolo e ad un video prodotti grazie ad un versamento di 2000 dollari dei genitori alla Ark Music Factory - ha conquistato i favori (numerici) del Web (oltre che agli attestati di stima di illustrissimi colleghi), ha firmato il suo primo contratto discografico: a volere nel roster della propria etichetta è stata la manager Debra Baum, che ha stretto un accordo tra la tredicenne aspirante popstar e l'etichetta indipendente dB Entertainment. L'accordo potrebbe preludere al primo disco della Black, che - stando alle dichiarazioni rilasciate a caldo dopo la firma - potrebbe strizzare l'occhio ad atmosfere dance-pop. "Ho ricevuto un mucchio di idee per nuove canzoni, ma di certo non lavorerò più con la Ark", ha affermato l'artista: "Le proposte per ora le filtrano i miei genitori: ascoltano tutto quello che mi spediscono e mi girano solo le cose che ritengono più valide. Fino ad oggi, avrò ascoltato un miliardo di provini...". Debra Baum ha già collaborato, discograficamente, con punk band come Senses Fail e Boys Night Out. Stando alle stime di diversi analisti, il singolo "Friday" potrebbe fruttare non poco, in termini finanziari, alla sua giovanissima interprete: tuttavia, la Black si è detta determinata nel devolvere buona parte dei futuri introiti del singolo ad associazioni impegnate nell'assistenza alla popolazione giapponese colpita dal terribile sisma dello scorso 11 marzo. "Quando successo in Giappone mi ha colpito molto", ha dichiarato la Black: "Ho sempre pensato che mi sarebbe piaciuto molto poter offrire in mio contributo alle popolazioni colpite da calamità naturali: adesso sento che la mia grande occasione sia finalmente arrivata".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.