Il Womad Festival a Palermo per il terzo anno consecutivo

Torna il WOMAD, per il terzo anno consecutivo a Palermo. Dal 16 al 20 agosto, nello splendido scenario del Teatro di Verdura, appuntamento con l’unica tappa italiana del circuito internazionale del festival dedicato alla world music e partorito dalla geniale intuizione di Peter Gabriel.
Questa terza edizione rientra nel cartellone di “Palermo di Scena”, la rassegna internazionale di musica, cinema, teatro, danza e arti visive che anima l’estate palermitana.

Thomas Brooman, direttore artistico del Womad nel mondo, sottolinea quanto sia importante poter riuscire a “far girare le voci culturali di un posto come Palermo soprattutto per la sua valenza storico-artistica . Il concetto fondamentale del Womad è tutto ciò che si miscela artisticamente e culturalmente per la crescita di una città, di un paese, di una popolazione. Dunque uno scambio di energie e di culture differenti in antitesi tra loro”. Come già dichiarò il suo grande amico Peter Gabriel a proposito della genesi del festival “il puro entusiasmo per tutti i generi della musica del mondo ci portò all’idea di Womad nel 1980, e quindi al primo WOMAD Festival nel 1982. I Festival sono sempre stati meravigliose ed uniche occasioni e hanno procurato a molti artisti ricchi di talento un pubblico internazionale. Inoltre hanno permesso a un grande numero di spettatori di cogliere elementi di culture differenti dallo loro, attraverso il godimento della musica. La musica è un linguaggio universale, riunisce la gente e prova meglio di ogni altra dimostrazione la stupidità del razzismo”.
“Il Womad – aggiunge l’Assessore alla cultura del Comune di Palermo Giusto Catania - si inserisce in un’idea di cultura della città. Palermo infatti si candida ad essere la capitale del Mediterraneo, e quindi in quanto tale vuole abbattere anche le barriere della musica per accogliere culture e linguaggi diversi”. Palermo sede adeguata per tradizioni e storia, culture e religioni diverse, rinnova la scelta con un panorama artistico musicale straordinario. Il Sindaco Leoluca Orlando sostiene che “Palermo, anche nel campo musicale, è una città accogliente per stili diversi e per le più varie etnie, legate ad un unico filo conduttore che mira a riportare a galla le tradizioni e le culture dei popoli. Il Womad è una maniera di guardare al globale con gli occhi del locale, di proporre cioè a una scena internazionale quel patrimonio artistico e culturale che spesso non riusciva a superare lo stretto confine degli Stati. Attraverso questa manifestazione Palermo vuole affermare il principio che la cultura non ha confini, che la tradizione può divenire elemento propositivo per quelle sperimentazioni e quelle contaminazioni che la musica contemporanea ha saputo esaltare”.
Quest’anno “Womad in Palermo” presenta venti gruppi musicali divisi in cinque serate, con ospiti di rilievo della musica internazionale, tra i quali Chumbawamba, Mory Kanté, Pato Banton and the Reggae Revolution, Trans-Global Underground, Savourna Stevenson, Imbizo (ospiti i Nuclearte), oltre ai siciliani Agricantus ed ai napoletani Spaccanapoli. Non mancheranno gli appuntamenti con i Workshop e il Children’s Corner, l’angolo dedicato agli spettatori più piccoli.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.