Raffinati e violenti: intervista ai Deformachine

 

I Deformachine arrivano da Alessandria e dal 2000 si danno un gran da fare in sala prove, in studio e sui palchi di tutta Italia, spargendo i tossicissimi semi del loro death-thrash violento e intransigente. 
Il loro nome è particolare e racchiude, in un certo senso, il concept che sta dietro al progetto, come racconta Oscar (voce): "Deformachine è il controsenso del progresso così come oggi viene inteso; questo nome è un aforisma in una sola parola, se vogliamo, perché una macchina non può essere deforme.

Le tematiche che trattiamo si sono sviluppate di conseguenza; vanno a colpire le debolezze di questa epoca e propongono sempre una reazione rabbiosa, ma positiva, che è anche il modo in cui definirei la nostra musica. uno schiaffo di energia per risvegliarsi dal torpore della quotidianità. Per quanto riguarda il look abbiamo avuto un'immagine più forte in passato, ma forse troppo forzata; oggi preferiamo un total black piuttosto sobrio e magari un make-up minimale, ma lasciamo che lo spettacolo lo facciano la musica, l'attitudine, l'energia".
Sembra incredibile, eppure in 11 anni hanno avuto la possibilità di incidere solo un cd - nel 2005 - e un paio di promo, che ovviamente hanno avuto diffusione solo tra gli addetti ai lavori. Forse però, dopo aver raccolto molte critiche positive e lodi, è giunto il momento di portarsi sotto la luce dei riflettori, magari con un buon prodotto che esca e venga distribuito con tutti i sacri crismi. E infatti Fede (batteria) spiega: "In questo 2011 pubblicheremo il nuovo album, frutto di tre anni di lavoro. Non è stato facile incollare le idee maturate in così tanto tempo e dare omogeneità al tutto. Sarà un lavoro che non vuole essere troppo pretenzioso, ma bensì diretto, facile da capire; e al contempo violento e raffinato".
Quindi c'è qualcosa che bolle in pentola, come si suol dire. E ancora Fede ci svela di cosa si tratta in maniera più precisa: "Il disco conterrà 12 pezzi, tra cui un rifacimento di una nostra vecchia canzone e una cover pop contemporanea a sorpresa, riarrangiata da noi; il titolo dell'album è ancora in via di definizione. Per quanto riguarda l'etichetta, abbiamo ricevuto delle offerte e delle proposte di contratto, ma vogliamo valutarle attentamente e attendiamo di avere il master finito".
Certo non è semplice, a quanto pare, per una band come i Deformachine muoversi nel contesto italiano. Ancora Fede ci racconta il panorama così come la band lo vive: "La scena live in Italia è al collasso ultimamente: sono sempre meno i locali e gli happening per potersi esibire. Quindi, a parte alcuni locali nella nostra zona, per ora l'attività dal vivo è ridotta al minimo e abbiamo voluto concentrarci a scrivere e arrangiare il nuovo disco".
Questa situazione, però, comporta un risvolto positivo, ovvero l'incremento della collaborazione tra gruppi: "Credo che una volta che tutti si sono resi conto del declino della scena, farsi la guerra è diventato inutile. E la collaborazione porta sicuramente a risultati migliori... scambi di date live e supporto reciproco su Internet sicuramente aiutano molto, in un momento così difficile".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.