DMX salva una chiesa dallo sfratto

La storia ricorda per certi versi la celebre pellicola di John Landis, “The Blues Brothers”, in cui i protagonisti Jack ed Elwood devono trovare 5.000 dollari per evitare la chiusura dell’orfanotrofio in cui sono cresciuti. Secondo quanto riportato dal “New York Daily News”, uscito di cella il rapper DMX, al secolo Earl Simmons, si è dato infatti alle opere di bene, pagando la somma di 220 mila dollari (circa 440 milioni di lire) per evitare lo sfratto di una chiesa newyorchese che un tempo lo ospitò nelle sue cantine quando aveva bisogno di un posto dove stare. Il pastore Marie Cooper ha commentato: “Non c’è dubbio, Dio lo ricompenserà”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.