Mel C dopo la sentenza-Aprilia: «E’ un’ingiustizia, ma pazienza»

Mel C dopo la sentenza-Aprilia: «E’ un’ingiustizia, ma pazienza»
«Giustizia NON è stata fatta. Ma non ci interessa. Tiriamo avanti». Così Melanie Chisholm dopo la sconfitta in tribunale nella causa contro la Aprilia (vedi News). «Noi non sapevamo che Geri stava per andarsene», ha insistito Sporty Spice; il verdetto invece fa notare che prima di abbandonare il gruppo Geri Halliwell manifestò per tre volte alle compagne la sua intenzione di lasciare le Spice Girls. L’avvocato della società produttrice di scooter ha confermato che le Spice avevano rifiutato un accordo extragiudiziale che avrebbe consentito loro di pagare meno dei tre miliardi fissati come risarcimento. Il loro rappresentante ha dichiarato: «Non abbiamo ancora deciso se presentarci in appello».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.