Piero Pelù: «Il mio 1999»

Piero Pelù: «Il mio 1999»
Su "La Repubblica" Pietro D’Ottavio intervista Piero Pelù, che il 31 dicembre sarà protagonista del concerto di Rimini e collegato con la carrellata televisiva di RaiUno verso le 23 e intorno all'1. Dice l’ex Litfiba:
«Ho deciso di andare in scena anche a Capodanno per compiere una sorta di rito finale del mio '99, che è stato unico, nel bene e nel male (...) È stato un anno contraddittorio e di svolta: sono stato ferito dalla vicenda Litfiba. Pensavo a una separazione consensuale, ma ho letto cose che mi hanno fatto perdere la voglia di essere artista. Volevo smettere. Mi ha fatto cambiare idea il duetto con Mina. Mi ha dato la forza di continuare e debuttare da solista».
Cos'altro mette in bilancio sotto il segno positivo?
«L'inizio dell'amicizia con un capo-tribù Lakota. E il successo di "Il mio nome è mai più", con Jovanotti e Ligabue. (...) Con Celentano sull’aborto ci siamo chiariti: i miei non erano insulti, e io non ho cambiato idea. Si tratta di decisioni da far prendere alle interessate, senza imposizioni. E, stupri di guerra a parte, mi piacerebbe che il Duemila portasse un massiccio aumento di educazione sessuale nelle scuole: i ragazzi saranno più consapevoli».
Che concerto sarà il suo?
«"Circo Pelù" non sarà solo mio: divido il palco con i macedoni della Kocani Orkestar e con il cubano Eliades Ochoa di "Buena vista social club". L'idea è di mescolare musica gitana, latinoamericana e rock mediterraneo, anzi "Med Rock", che poi è la cifra sonora intorno al quale ruoterà il mio prossimo album. Però, alla fine, diciamolo che questa storia del Duemila è proprio campata in aria: in realtà saremmo tra il 2004 e il 2007, in Cina è il 4697, per gli ebrei è il 5759, per gli arabi il 1419, per i buddisti il 2543. Siamo ancora a Babilonia: è bello che il mondo mantenga culture così diverse, contro l'appiattimento da multinazionali e da cliché culturali. E sarebbe ancora più bello che le risorse fossero distribuite in modo equo».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.