Biografia

Steve Hackett nasce a Londra il 12 febbraio del 1950.
Dopo aver inciso un disco con i Quiet World nel 1970, l’anno successivo entra a far parte dei Genesis al posto del chitarrista Anthony Phillips. Col suo arrivo, la band conosce il primo vero successo grazie al disco NURSERY CRIME.
Nel 1975 incide il suo primo disco solista, VOYAGE OF THE ACOLYTE, con la collaborazione di alcuni membri del gruppo. Tuttavia, nel 1977 - dopo il tour da cui viene tratto SECONDS OUT Hackett imita Peter Gabriel e lascia il gruppo.
Il suo primo lavoro post Genesis è PLEASE DON’T TOUCH! (1978), realizzato assieme alla sua prima band (Pete Hicks alla voce e John Shearer alla batteria e suo fratello John al flauto e alle tastiere), con cui esce anche SPECTRAL MORNINGS del 1979. Seguono DEFECTOR (1980) e CURED (1981), entrambi lavori che consolidano la sua popolarità in Europa. Nel 1982 – dopo essersi riunito con Peter Gabriel e Michael Rutherford per alcuni concerti di beneficenza – raggiunge maggiore notorietà grazie al singolo "Cell 151" tratto dall’album HIGHLY STRUNG.
Terminata l’esperienza con i GTR – gruppo formato assieme all’ex chitarrista degli Yes Steve Howe – Hackett riprende la carriera solista nel 1987, anche se per il suo maggiore successo, TIME LAPSE, bisogna aspettare il 1992.
Nel 1994 Hackett ritorna alle sue radici musicali con BLUES WITH A FEELING, a cui fanno seguito GENESIS FILES (1997) e soprattutto GENESIS REVISITED, album che ripercorre il repertorio classico del gruppo, realizzo assieme ad altri musicisti tra cui Ian McDonald.
Durante gli anni Novanta si esibisce con una formazione chiamata Steve Hackett/Friends, alternando questa attività con dischi solisti, tra cui TO WATCH THE STORMS (2003), METAMORPHEUS (2005) e WILD ORCHIDS (2006).
L’ultimo lavoro è TRIBUTE, del 2008.
(20 mar 2009)