Biografia

Quincy Jones nasce il 14 marzo 1933 a Chicago.
Musicista, produttore, attivista per i diritti dei neri d’America, nel 1951 vince una borsa di studio per la Schillinger House di Boston, ma abbandona la carriera da studente per dedicarsi alla musica. Si trasferisce infatti a New York dove arrangia canzoni per diversi artisti come Sarah Vaughan, Count Basie, Duke Ellington, Gene Krupa e l’amico Ray Charles.
Nel 1956 ottiene un contratto con la ABC per la quale incomincia a realizzare del materiale a capo della sua band; successivamente si sposta a Parigi dove studia composizione e teoria musicale, esibendosi anche all’Olympia. Nello stesso periodo diventa direttore della Barclay Disques, distributore francese della Mercury Records, cosa che gli permette di viaggiare per l’Europa con diverse orchestre jazz. Forma i "The Jones boys" - anch’essa orchestra jazz - con cui va in tour sia negli Stati Uniti sia in Europa.
Ritornato in America viene nominato da Irving Green – capo della Mercury Records – responsabile della divisione musicale dell’etichetta a New York. Nel 1964 diventa vice presidente della casa discografica, primo afro Americano a ricoprire una posizione di tale prestigio. Negli stessi anni lavora con alcuni tra i più importanti artisti del tempo come Frank Sinatra, Ella Fitzgerald, Peggy Lee e Dinah Washington, producendo i loro lavori.
Anche il cinema comincia a interessarsi e a lui: lasciata la Mercury si sposta a Los Angeles dove compone numerose colonne sonore, tra cui ricordiamo “Walk, don't run”, “In cold blood”, “Cactus flower”, “The getaway”, “The italian job”. Per la televisione scrive diversi lavori, come “Roots”, “Ironside”, “The Bill Cosby show” e "Fresh prince of Bel Air".
Tra gli anni Sessanta e i Duemila pubblica inoltre numerosi album come musicista: ad esempio WALKING IN SPACE (1969), GULA MATARI (1970), SMACKWATER JACK (1971), YOU’VE GOT IT BAD GIRL (1973), BODY HEAT (1974), MELLOW MADNESS (1975), THE DUDE (1980), BACK ON THE BLOCK (1989), BASIE AND BEYOND (2000). KLARA OFF BEAT, pubblicato nel 2008, anticipa il nuovo lavoro Q: SOUL BOSSA NOSTRA, lavoro che contiene la rilettura di grandi successi di Jones rivisitati da esponenti della scena black, tra il leggendario e le nuove leve (Amy Winehouse, Snoop Dogg, Akon, Ludacris, John Legend, Robin Thicke, Mary J. Blige sono alcuni nomi). Famosa – e prolifica - è la sua collaborazione con due grandi della musica: Miles Davis – con cui suona in MILES & DAVIS LIVE AT MONTREAUX - e Michael Jackson, con cui realizza due album tra i più venduti di sempre, ovvero THRILLER e BAD. (16 dic 2010)