Biografia

I Phish prendono forma nel corso del 1983 all’Università del Vermont dove Jon Fishman (batteria) studia ingegneria chimica, Trey Anastasio (chitarra) filosofia e Mike Gordon (basso) ingegneria elettrica. Il primo progetto della band, registrato su un quattro piste nella camera da letto di Gordon, si chiama THE WHITE PHISH TAPE ed è del 1984. Nello stesso anno, in ottobre, arriva il primo concerto mentre è dell’86 la variazione definitiva all’organico: esce il secondo chitarrista Jeff Holdsworth ed entra in scena il pianista Page McConnell. Per un contratto discografico i Phish devono invece attendere fino al novembre 1991, quando vengono ingaggiati dalla Elektra, etichetta del gruppo Warner Music. Il quartetto diventa il nome di punta della nuova scena jamband attirando folle numerose ai suoi concerti happening (quelli di Halloween del ’94, ’95, ’96 e ’98 sono dedicati alla riproposizione per intero del “White album” dei Beatles, di “Quadrophenia” degli Who, di “Remain in light” dei Talking Heads e di “Loaded” dei Velvet Underground); nel frattempo comincia ad acquisire una certa notorietà internazionale grazie ad album come RIFT, HOIST e soprattutto BILLY BREATHES, che nel 1996 vede il gruppo affiancarsi al celebre produttore Steve Lillywhite per il disco più “pop” e compiuto, fino a quel momento, della carriera. Altrettanto apprezzato, quattro anni dopo, è FARMHOUSE, completato il quale i Phish si prendono un periodo di pausa: a fine 2002 il lungo silenzio è interrotto da un nuovo album di studio, ROUND ROOM.
A seguito della pubblicazione di UNDERMIND (2004), il gruppo decide di sciogliersi definitivamente. I membri della band intraprendono carriere soliste e in gruppi paralleli (il più attivo è il leader Anastasio, che nel dicembre del 2006 subisce uno stop dopo un arresto per guida pericolosa e possesso di droghe), mentre il culto dei Phish viene mantenuto vivo con la pubblicazione di dischi live, dvd e cofanetti. Nel settembre del 2008 la band si riunisce per il matrimonio del manager e poco dopo annuncia una reunion per alcuni concerti nel 2009. Segue un nuovo album, JOY (il primo in cinque anni), che ricostituisce il fortunato sodalizio con Lillywhite. La formazione continua ad essere impegnata nell’attività live, da cui sono tratti bootleg ufficiali, Dvd e il film “Phish 3D” (2010). Nell’estate del 2013 i Phish celebrano il trentennale con una nuova serie di esibizioni; in uno dei concerti di Halloween sono eseguite nuove canzoni destinate ad entrare a far parte dell’album del 2014 FUEGO. Ideato dai quattro musicisti riuniti al Barn di Burlington, Vermont, è prodotto da Bob Ezrin, noto per le collaborazioni con Pink Floyd, Lou Reed, Peter Gabriel. Nel 2016 esce BIG BOAT.
(29 gen 2018)