Biografia

Laurie Anderson nasce a Chicago il 5 giugno 1947 e si trasferisce a New York all'età di 20 anni. Insegnante di storia dell'arte, incomincia a esibirsi in pubblico nel 1973, con performance centrate sull'interesse per il linguaggio. Già nei primi anni di attività le sue esibizioni infatti fanno largo uso di visualizzazioni e di strumenti elettronici. La sua fama si allarga negli ambienti dell'avanguardia statunitense ed europea, prima di esplodere nel 1981 con il singolo "O, Superman", che diventa un inaspettato successo di classifica in Inghilterra. Il primo album BIG SCIENCE esce nel 1982 e contiene parti del suo spettacolo multimediale "United States" (che viene inciso al completo nel quintuplo album UNITED STATES LIVE del 1984). L'interesse discografico nei suoi confronti spinge la Anderson in una direzione più accessibile e MISTER HEARTBREAK (1984), a cui collabora Peter Gabriel, fa capolino anche nelle classifiche americane. L'artista resta comunque al confine tra rock e avanguardia, come conferma il film/concerto HOME OF THE BRAVE, del 1986.
Le performance dal vivo continuano a essere un grosso impegno per la Anderson, che dilata i tempi delle sue uscite discografiche. Fra il 1989 e il 2001 escono infatti solo tre album: STRANGE ANGELS (1989), BRIGHT RED (1994, prodotto da Brian Eno) e LIFE ON A STRING (2001), oltre al disco di spoken word THE UGLY ONE WITH THE JEWELS AND OTHER STORIES (1995). Nel 2002 viene pubblicato il disco dal vivo LIVE AT TOWN HALL NYC, mentre nel 2010, a otto anni di distanza, è la volta di HOMELAND, lavoro coprodotto con Lou Reed, suo marito ufficialmente dal 2008. Dopo la dipartita del rocker, avvenuta nel 2013, Anderson affronta il tema della morte nel film "Heart of a dog", che prende spunto dalla scomparsa del suo cane e che è accompagnato da un disco-colonna sonora. Intanto, l'artista sta collaborando con il quartetto d'archi Kronos Quartet per uno spettacolo multimediale basato sui temi della perdita e del linguaggio, sullo sfondo delle conseguenze del devastante uragano Sandy. L'album legato allo spettacolo, LANDFALL del 2018, esce in contemporanea con il libro antologico "All the Things I Lost in the Flood: Essays on Pictures, Language and Code". (27 feb 2018)