Biografia

John Fahey nasce il 28 febbraio 1939.
Pubblica il suo primo album nel 1959 con lo pseudonimo di “Blind Joe Death". Ne vengono stampate soltanto 95 copie, fatto che rende oggi il disco una rarità per collezionisti. Questo lavoro segna le basi dei territori musicali esplorati in seguito lungo la sua carriera: l’aspetto più rilevante di tutta la sua produzione è sicuramente la ricercatezza quasi psichedelica delle sonorità (a volti infatti i suoi assoli durano anche venti minuti), usando per esempio modelli indiani.
Fahey rimane molto popolare – quasi a livello di culto – fino quasi la metà degli anni Ottanta. Probabilmente il suo maggiore successo commerciale sono gli album dedicati al Natale, tutti lavori assolutamente originali rispetto ad altri di tal genere.
Nel 1986 contrae la sindrome di Epstein-Barr – che in aggiunta ad altri problemi di salute – gli sottrae parecchie energie per suonare. Purtroppo – pur debellando la malattia – si ritrova alcuni anni dopo nella povertà più assoluta: per questo deve impegnare la sua chitarra e vendere alcuni suoi rari dischi.
Ritorna sulla scena –seppur non direttamente - nel 1994 con RETURN OF THE REPRESSED, una retrospettiva curate dalla Rhino Record; tre anni dopo invece incide CITY OF REFUGE, a cui deve seguire un progetto dedicato a Charlie Patton. Sfortunantamente Fahey muore all’età di 61 anni il 22 febbraio 2001. (23 giu 2008)