Biografia

George Benson nasce il 22 marzo 1943 a Pittsburgh, Pennsylvania.
Registra il suo primo album - THE NEW BOSS GUITAR – nel 1964, seguito da IT’S UPTOWN WITH THE GEORGE BENSON QUARTET (1965). Dopo aver prestato il suo talento a musicisti jazz di fama come Miles Davis (si può ascoltare in MILES IN THE SKY del 1968), Deodato, Jorge Dalto, Hank Crawford, Tony Bennet, Quincy Jones, Chet Atkins, Jack McDuff, Herbie Hancock, Roy Ayers e realizzato – tra il 1964 e il 1975 – come solista una serie di album tra jazz e blues, grazie a un nuovo contratto firmato con la Warner Bros e la produzione di Tommy LiPuma, arriva la svolta che dà al musicista un enorme successo di pubblico e di vendite.
Nel 1976 con BREEZIN infatti si piazza ai primi posti in classifica, ottenendo un successo senza precedenti per un disco jazz. E’ l’inizio di una nuova fase artistica che porta il chitarrista a realizzare ancora numerosi album tra soul, jazz, funk e pop, alcuni di notevole successo come GIVE ME THE NIGHT, che permette a Benson di conquistare diversi Grammy Award. Sono gli anni in cui duetta anche con star soul come Aretha Franklin e Chaka Khan e il suo nome appare nei cartelloni dei più importanti jazz festival in tutto il mondo.
A metà degli anni Novanta - in seguito alla nomina di Tommy LiPuma a presidente della GRP - Benson lascia la Warner. Con la nuova casa discografica vengono realizzati diversi progetti, meno brillanti dei dischi precedenti. Nel Duemila è invece la volta di lavori come ABSOLUTE BENSON (2000), ALL BLUES (2001), IRREPLACEABLE (2004). L’album del 2006 GIVIN’IT UP – realizzato assieme a Al Jarreau – viene nominato ai Grammy.
I lavori dal vivo GEORGE BENSON LIVE e LIVE FROM MONTREAUX sono entrambi del 2007.
Nel 2013 Benson torna con un nuovo album in studio, INSPIRATION: A TRIBUTE TO NAT KING COLE. (04 giu 2013)