Biografia

I Commodores si formano nel 1967. Tutti i diversi membri - William King (tromba), Thomas McClary (chitarra), Ronald LaPread (basso), Walter "Clyde" Orange (batteria), Lionel Richie (sassofono) e Milan Williams (tastiere) – frequentano il Tuskegee Institute in Alabama e provengono da due band diverse: i Mystics e i Jays.
Il gruppo ha la sua opportunità all’inizio degli anni Settanta, quando – dopo essersi trasferito a New York - riesce a firmare per la Motown, per la quale debutta con il singolo strumentale dalle sonorità dance "Machine gun", che dà loro un grosso successo. È però con "Slippery when wet" che i Commodores raggiungono la vetta della classifica. Nel settembre 1976 esce "Just to be close to you" , che entra nella top ten così come i successivi "Fancy dancer" e "Easy". "Still" invece è l’ultimo brano che vede ancora Lionel Richie nel gruppo; dopo aver infatti duettato con Diana Ross per il brano "Endless love", il musicista nel 1982 decide di lasciare la band. A sostituirlo arriva J.D. Nicholas, con il quale i Commodores realizzano il loro più grande consenso di pubblico, "Nightshift": per quattro settimane consecutive in vetta alle classifiche, frutta al gruppo anche un Grammy.
I Commodores lasciano la Motown nel 1985 per poi firmare con la Polydor nello stesso anno e realizzare un altro buon successo, “Goin' to the bank". Negli anni Novanta la band rimane di tre elementi: Orange, King e Nicholas, che registrano una serie di album. L’ultimo è COMMITTED 2 ROCK del 2004. (23 feb 2009)