Biografia

Amália Rodrigues nasce il 23 giugno 1920 nel quartiere dell’Alfama a Lisbona. Prima di dieci figli, viene abbandonata dalla madre ancora piccolissima, venendo così allevata dalla nonna. All’età di 19 anni decide di diventare una cantante professionista e perciò si esibisce con la sorella Celeste al Retiro da Severa, famoso locale della capitale portoghese.
Nel giro di un anno acquisisce grandissima notorietà, registrando nei locali dove canta ogni sera il tutto esaurito. Nel 1944 si reca in Brasile dove registra il primo album, mentre per un lavoro in patria bisogna attendere il 1951, poiché il manager della cantante José de Melo – ritenendo che i fan avrebbero smesso di andare a sentirla dal vivo se fosse uscito un album – decide di rimandare il momento.
Nel corso di tutta la sua carriera, la Rodrigues canta su 170 album e appare anche in alcuni film, continuando quindi ad accrescere la sua popolarità anche quando l’interesse per il fado incomincia a calare, verso gli anni Sessanta.
Continua a esibirsi dal vivo anche in età più avanzata, facendo la sua ultima esibizione all’Expo di Lisbona nel 1998. Muore il 6 ottobre 1999 all’età di 79 anni. Dopo la sua scomparsa, il Primo Ministro portoghese Antonio Guterres stabilisce tre giorni di lutto nazionale per la “Voce del Portogallo”. (07 lug 2008)