«SOUR - Olivia Rodrigo» la recensione di Rockol

SOUR: l'esordio sincero di Olivia Rodrigo

Primo disco della giovanissima Rodrigo, nata dalla fucina Disney. Un disco che racconta la storia di un rottura amorosa con un linguaggio diretto e i pezzi giusti. Malinconia e malizia pop ben dosati senza ricorrere a collaborazioni e featuring.

Recensione del 26 mag 2021 a cura di Michele Boroni

Voto 7/10

La recensione

Da un po' di tempo a questa parte ogni anno arriva il giovane talento (spesso femminile) uscita dalla cameretta e da qualche talent che promette di fare sfaceli. Olivia Rodrigo, classe 2003, arriva da un'altra fucina di talenti, ovvero il mondo Disney, ma il percorso che si è creato è un po' differente rispetto agli altri che l'hanno preceduta. 

Fuori da Disney e dentro la vita

Olivia Rodrigo arriva dal mondo High School Musical di Disney+, ma per il suo esordio musicale non si è legrta al ricco brand-carrozzone Disney per firmare un contratto milionario con Hollywood Records, ma ha invece preferito avere il pieno controllo creativo. Quindi è entrata nel roster di Interscope, che ha già dentro Billie Eilish, Carly Rae Jepsen e Lana Del Rey, magari con un ingaggio inferiore ma una maggiore libertà. 
“Sour” è il suo disco d'esordio, anticipato dal singolone “drivers licence” molto ascoltato anche qui in Italia da qualche mese. Si tratta in pratica di un altro ennesimo break up record, con molti riferimenti autobiografici - il lui in questione è Joshua Bassett e l'altra Sabrina Carpenter (“the blonde one” più volte citata) entrambi facenti parte del mondo seriale Disney – ma raccontato con un linguaggio secco e sincero e con un buon impostazione canora e interpretativa. 

Tanti generi ma sinceri 

Ogni canzone rappresenta un lato diverso del talento artistico della Rodrigo per una raccolta di pop raffinato con tutti gli elementi musicali ed emotivi giusti per colpire nel segno.
Il pezzo di apertura “brutal” ricorda quel rock anni 90 delle Elastica, Veruca Salt e Liz Phair, "1 step forward, 3 steps back" è un chamber pop a metà tra la miglior Taylor Swift e la più sofisticata Regina Spektor, in “deja vu” invece si ispira al suono dei Radiohead e rendendolo appetibile anche per i fan di Glee.

In “enough for you” solo voce e chitarra, viene fuori solo onestà e brutale semplicità, mentre poi si va dal pop punk (“good 4 u”) al folk (“favorite crime”). Ma quel che colpisce il pubblico dei teen sono sicuramente i testi semplici ed efficaci, e tutte le ragazze di ogni età possono riconoscersi da quel “aspro” in bocca. Tutto questo coadiuvato solo da Daniel Nigro nella scrittura e nella produzione. .

La canzone da playlist

L'abbiamo ascoltata tante volte in radio e nelle playlist, eppure “drivers licence” continua ad essere un piccolo gioiellino pop, a partire dal testo, abile nell'incrociare due pietre miliari del raggiungimento della maggior età, la conquista della patente e la prima cocente delusione amorosa. Anche la dinamica melodica segue perfettamente il saliscendi emotivo raccontata nel testo. Insomma Olivia Rodrigo è, come dicono gli americana", "here to stay".

TRACKLIST

01. brutal (02:23)
02. traitor (03:49)
03. drivers license (04:02)
05. deja vu (03:35)
06. good 4 u (02:58)
07. enough for you (03:22)
08. happier (02:55)
09. jealousy, jealousy (02:53)
10. favorite crime (02:32)
11. hope ur ok (03:29)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.