«WHAT COLOR IS LOVE - Terry Callier» la recensione di Rockol

I dischi fondamentali del rock: "What Color Is Love" di Terry Callier

Un album al giorno attraverso le recensioni del libro "Rock: 1000 dischi fondamentali. Più 100 dischi di culto”, curato da Eddy Cilia e Federico (con Carlo Bordone e Giancarlo Turra) per Giunti. Ecco la nostra scelta odierna dalla sezione “Culti”

Recensione del 09 lug 2020

La recensione

Terry Callier era fatto per rinascere. Arrivato nemmeno ventenne a New York da Chicago, nel
1964 incide THE NEW FOLK SOUND OF TERRY CALLIER, fenomenale blues “in jazz” che
anticipa Nick Drake; peccato che il produttore sparisca in Messico con i nastri e che l’album esca quindi quattro anni dopo, a boom del folk revival ormai svanito. Tornato nella città natale, Callier vede il disco nei negozi e riprende a suonare, registra alcuni demo (saranno
recuperati nel 1998 in FIRST LIGHT) ed è accolto dalla Chess.

Dirottato alla sussidiaria Cadet, ringrazia con OCCASIONAL RAIN, ottima prova generale di questo (secondo) capolavoro – grossomodo: i Love di FOREVER CHANGES che concepiscono un nuovo WHAT’S GOING ON con Isaac Hayes – appoggiando la sua voce calda ma pronta a sferzare su incastri di chitarre acustiche e bassi guizzanti, trame percussive e raffinati fondali orchestrali.

Il pubblico per lo più lo ignora e dopo I JUST CAN’T HELP MYSELF Callier passa all’Elektra nel momento meno brillante della carriera, e infine sparisce. Messa su famiglia, si laurea in sociologia, scrive programmi per computer e nei primi anni ’90 l’acid jazz lo riporta sulle scene. Fino alla dipartita, nel 2012, pubblicherà poco ma bene.

Il testo qui sopra riprodotto è tratto, per gentile concessione dell'editore e degli autori, dal volume "Rock: 1000 dischi fondamentali. Più 100 dischi di culto” , curato da Eddy Cilia e Federico Guglielmi (con Carlo Bordone e Giancarlo Turra) , edito da Giunti nel 2019.  Il libro è acquistabile qui.

TRACKLIST

01. Dancing Girl (09:01)
02. What Color Is Love (04:04)
07. You Don't Care (05:29)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.