«IL CODICE DELLA BELLEZZA (LIVE CON ORCHESTRA) - Samuel» la recensione di Rockol

Samuel, un disco live per il ritorno della musica sui palchi

Il frontman dei Subsonica presenta le canzoni del suo primo album solista riarrangiate e registrate dal vivo con l’orchestra Bandakadabra, per supportare la ripresa degli spettacoli di musica live dopo il lockdown imposto dall’emergenza Coronavirus.

Recensione del 23 giu 2020 a cura di Elena Palmieri

La recensione

L’emergenza Coronavirus ha stravolto le giornate e la routine, scombussolando i piani di molte persone, compresi quelli del frontman dei Subsonica. Samuel, con il suo gruppo, avrebbe dovuto festeggiare il ventennale di “Microchip emozionale” con una serie di date - rinviate a causa della pandemia da Covid-19. Durante la quarantena l’artista torinese stava lavorando alla realizzazione del suo secondo album da solista quando, verso la fine del lockdown ha, come raccontato a Rockol, “percepito una sorta di preoccupazione, di ansia, nei confronti di tutto il circuito che lavora nella musica dal vivo”. L’artista torinese ha così tirato fuori dal cassetto un album dal vivo, contenente le canzoni del suo primo lavoro discografico realizzato senza i Subsonica, “Il codice della bellezza”, registrate live durante un concerto andato in scena due anni fa presso la Casa del Pingone di Torino con l’orchestra Bandakadabra. 

“Il codice della bellezza (Live con orchestra)” è arrivato sui mercati come un gesto simbolico per supportare il ritorno della musica sui palchi. Disco che il frontman dei Subsonica, accompagnato dall’orchestra di fiati di Torino, avrebbe dovuto presentare dal vivo durante quello che sarebbe dovuto essere il primo live di Samuel dopo il lockdown e il primo di una tournée ancora in fase di progettazione. Nonostante il temporale abbia ostacolato lo svolgimento del secret show in programma lo scorso 15 giugno presso il cortile del NH Collection Torino Piazza Carlina, l’artista torinese ha voluto comunque “dare un segnale di ripartenza, di riattivazione anche per tutte le persone che lavorano all’interno della musica” e ha deciso di esibirsi lo stesso, proponendo dal vivo un assaggio di “Il codice della bellezza (Live con orchestra)”. Samuel, sotto la pioggia e accompagnato dall’orchestra Bandakadabra, ha eseguito due brani dal suo più recente album live, che presenta arrangiamenti a cura di Giulio Piola: “La statua della mia libertà” - tratta dal primo lavoro discografico come solista del leader dei Subsonica - e la canzone “Un grande sole”, originariamente presentata in duetto con Giuliano Palma e inclusa nel disco “Combo” di quest’ultimo con i Bluebeaters del 2009.

Grazie al supporto dell’orchestra Bandakadabra, nell’album dal vivo di Samuel le canzoni di “Il codice della bellezza”, album uscito nel 2017 e prodotto da Michele Canova, suonano in modo nuovo e la solarità che le caratterizza trascinano il genere pop sperimentato dall’artista torinese nel suo primo disco in una dimensione ancora più spensierata. In “Il codice della bellezza (Live con orchestra)” i suoni elettronici, che nel lavoro solista di Samuel già abbracciavano una dimensione meno cupa rispetto a quella del suo gruppo, si portano come in secondo piano e la voce del frontman dei Subsonica è sostenuta dal suono degli ottoni dell’orchestra. Il singolo “La risposta”, per esempio - brano già originariamente costituito da un ritornello tutto da cantare -, si apre a un ritmo ancora più trascinante, con la sezione di fiati che si fonde con il suono dei synth per creare un ambiente sonoro colorato e organico. 

Il già citato pezzo "La statua della mia libertà”, dai ritmi allegri ma con un testo impegnato, si tinge di atmosfere che profumano di estate e - così come si è potuto ascoltare durante l’evento al NH Collection Torino Piazza Carlina - è tra i brani che si augura di ascoltare presto nuovamente dal vivo con l’accompagnamento della Bandakadabra.

Nonostante le canzoni di “Il codice della bellezza” indossino qui vestiti nuovi e ancora più solari, e seppur la sezioni di fiati porti una ventata di freschezza alla musica di Samuel, è la voce del frontman dei Subsonica a rimanere la vera protagonista anche di questo album dal vivo. In brani come il singolo sanremese “Vedrai” o “Volevo un’anima”, canzone in origine presentata dall’artista torinese in duetto con Jovanotti, la linea melodica vocale del frontman dei Subsonica non perde il proprio marchio di fabbrica. Per questo motivo l’orchestra si inserisce come un arricchimento delle canzoni di Samuel, senza fare a pugni con il suo mondo artistico. La title track del disco del leader della formazione torinese, con l’intervento della Bandakadabra, si allontana dalle sonorità elettroniche che caratterizzavano in origine il brano per abbandonare l’ascoltatore a suoni più eleganti e chiudere questo album che vuole essere un augurio per la ripresa della musica suonata dal vivo.

TRACKLIST

01. Rabbia - Live con orchestra (05:13)
02. Il treno - Live con orchestra (04:10)
03. Qualcosa - Live con orchestra (04:31)
04. La risposta - Live con orchestra (04:40)
05. Costa poco - Live con orchestra (04:12)
06. La luna piena - Live con orchestra (04:50)
07. Vedrai - Live con orchestra (04:48)
08. Dea - Live con orchestra (04:18)
09. Come una Cenerentola - Live con orchestra (03:57)
10. La statua della mia libertà - Live con orchestra (04:14)
11. Un grande sole - Live con orchestra (04:35)
12. Voleva un' anima - Live con orchestra (04:29)
13. Il codice della bellezza - Live con orchestra (05:19)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.