«LIVE FROM THE ARTIST DEN - Soundgarden» la recensione di Rockol

Live from the Artists Den, il documento della forza dei Soundgarden

La fotografia di un momento particolare della band, in vinile

Recensione del 03 nov 2019

La recensione

di Redazione Vinyl


Questo disco non celebra la storia dei Soundgarden, è la fotografia di un momento particolare.
Il 15, 16 e 17 febbraio 2013, alla fine del tour invernale americano, il quartetto si esibì al Wiltern, gioiello art déco di Los Angeles. L’ultima delle tre serate fu ripresa per la sesta stagione dello show televisivo Live from the Artists Den.

Tre mesi prima il gruppo aveva pubblicato King Animal, il primo album in studio dal 1996 e quella sera fu eseguito quasi per intero. Le nuove canzoni soffrivano il confronto con i classici e i Soundgarden non facevano più «il rumore di un Boeing al decollo», come disse di loro Jonathan Poneman della Sub Pop quando li scoprì, giovanissimi.

In quel febbraio 2013, Chris Cornell non aveva la voce potente ed elastica di un tempo, gli acuti giovanili erano trasfigurati in un canto rauco e strozzato che a tratti è francamente doloroso ascoltare.
Live from the Artists Den è nondimeno il documento della forza di una band che, con quasi 30 anni di storia alle spalle, possedeva ancora grande forza espressiva e uno stile unico.

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Lato A
Incessant Mace
My Wave
Been Away Too Long

Lato B
Worse Dreams
Jesus Christ Pose
Flower
Taree

Lato C
Spoonman
By Crooked Steps
Blind Dogs
Rowing

Lato D
Non-State Actor
Drawing Flies
Hunted Down
Black Saturday
Bones of Birds

Lato E
Blow Up The Outside World
Fell On Black Days
Burden In My Hand

Lato F
A Thousand Days Before
Blood on The Valley
Floor
Rusty Cage
New Damage

Lato G
4th Of July
Outshined
Black Hole Sun

Lato H
Ty Cobb
Slaves & Bulldozers
FeedBacchanal

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.