«MULTICOLOR - Edo Fendy» la recensione di Rockol

“Multicolor”: Edo Fendy non ha paura di essere zarro

Il nuovo EP del rapper classe '96 prosegue sul viaggio techno/trap di “Trappo Zarro”

Recensione del 02 lug 2019 a cura di Riccardo Primavera

La recensione

Quello di Edo Fendy è un nome strettamente legato a quelli della Sugo Gang e della 777ent, sebbene al momento sia effettivamente slegato da entrambi, sotto tutti i punti di vista. Il suo esordio avviene infatti nel 2017 proprio con la Sugo Gang – collettivo in cui militava con Mambolosco, Nashley e Kerim -, mentre l'anno successivo era entrato sotto contratto nel roster della 777ent. “Trappo Zarro” del 2018 è stato poi il primo singolo del nuovo percorso solista di Edo Fendy, legatosi a Polydor/Universal Music.

“Multicolor” è un EP che vede Edo Fendy collaborare con diverse personalità di spicco del rap italiano, soprattutto dal punto di vista delle produzioni. Sulle strumentali compaiono infatti le firme di MACE, Venerus e Swan – che in tutto producono 4 delle 7 tracce presenti -, Sick Luke, Crookers e Nic Sarno, Dr. Cream. L'unico feat al microfono è invece dell'amico di lunga data e collega Kerim.

In “Multicolor” Edo Fendy si misura con un discreto ventaglio di sonorità, anche se il focus principale è verso l'ibrido techno/trap che ha contraddistinto “Trappo Zarro” - singolo che ha ancitipato l'EP, che al momento conta quasi 5 milioni di stream -, riproposto in brani quali “Boiler Room” o “Pantaloni bassi”. Le sonorità latina tanto in voga al momento fanno invece capolino in “Mariba” e “Senorita”. A livello lirico il disco non si prende troppo sul serio: Edo Fendy rappa con leggerezza del successo, l'autocelebrazione non manca mai, così come il name dropping e in generale una grande autoreferenzialità. Quella di non sbilanciarsi a livello tematico sembra una scelta precisa, che sicuramente priva dell'ep di profondità, ma al contempo rende l'ascolto disimpegnato e scorrevole, con un focus si ritmo e melodia. Sta poi all'ascoltatore valutare se questo sia un punto a favore o a sfavore.

TRACKLIST

01. Boiler Room (02:37)
02. Marimba (02:19)
03. Pantaloni Bassi (02:42)
04. Arrogante (feat. Kerim) (03:52)
05. PIKACHV (02:09)
06. Señorita (02:25)
07. Trappo Zarro (02:07)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.