Rockol - sezioni principali

Recensioni / 19 mag 2019

Rolling Stones - HONK - la recensione

Honk, una panoramica in vinile dei Rolling Stones senza repertorio giovanile.

L’antologia raccoglie 50 anni di musica, dal primo album al ritorno alle origini con le cover di Blue & Lonesome. Sono, almeno in parte, canzoni fatte per essere ascoltate

Voto Rockol: 4.0/5
HONK
Universal Music (Vinile)
Powered by     

di Redazione Vinyl

Ciao ciao, anni Sessanta. Honk offre una panoramica della musica dei Rolling Stones priva del repertorio giovanile. Non contiene (I Can’t Get No) Satisfaction o You Can’t Always Get What You Want, niente Gimme Shelter, né Jumpin’ Jack Flash. Una questione di diritti.

L’antologia raccoglie e mescola 50 anni di musica, dal primo album pubblicato per la Rolling Stones Records, il formidabile Sticky Fingers, al ritorno alle origini con le cover di Blue & Lonesome. Sono, almeno in parte, canzoni fatte per essere ascoltate in vinile.

Gli accordi staccati di Start Me Up sono tuttora esaltanti, l’assolo d’armonica a bocca di Sugar Blue in Miss Yousuona benissimo, Happy è ancora, come ha scritto qualcuno, «il suono di un uomo che se la spassa a un passo dalla morte».

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

 

Lato A
• Start Me Up
• Brown Sugar
• Rocks Off 
• Miss You
• Tumbling Dice
• Just Your Fool

Lato B
• Wild Horses
• Fool To Cry
• Angie
• Beast Of Burden
• Hot Stuff 
• It’s Only Rock’n’roll
• (But I Like It)

Lato C
• Rock And A Hard Place
• Doom And Gloom
• Love Is Strong
• Mixed Emotions
• Don’t Stop
• Ride ’em On Down

Lato D
• Bitch
• Harlem Shuffl e
• Hate To See You Go
• Rough Justice
• Happy
• Doo Doo Doo Doo Doo
• (Heartbreaker)
• One More Shot

Lato E
• Respectable
• You Got Me Rocking
• Rain Fall Down
• Dancing With Mister D
• Undercover (Of The Night)
• Emotional Rescue

Lato F
• Waiting On A Friend
• Saint of Me
• Out of Control
• Streets of Love
• Out of Tears