«THERE'S A RIOT GOING ON - Yo La Tengo» la recensione di Rockol

Yo La Tengo - THERE'S A RIOT GOING ON - la recensione

Recensione del 15 mar 2018 a cura di Davide Poliani

La recensione

Si potrebbe obbiettare che solo un ex giornalista musicale - Ira Kaplan, per chi ha poca confidenza con la storia degli Yo La Tengo, fu a suo tempo tra le firme del Village Voice - possa trovare non pretenzioso citare nel titolo di una disco del 2018 la "risposta" del 1971 di Sly and the Family Stone a Marvin Gaye. O si potrebbe allargare il quadro e tirare in ballo la situazione socio-politica attuale, Trump, le fake news e tutto il resto. Oppure ascoltarlo, questo benedetto "There's a Riot Going On", e scoprire che la rivoluzione in atto è silenziosa, discreta, e tutta rinchiusa nelle teste e nello studio del trio di Hoboken.

Non è tanto questione di gusto per lo spiazzare, ché figurarsi se un gruppo sulla piazza da metà anni Ottanta, considerato ormai tra i padri nobili dell'indie americano, ha bisogno ancora di assecondare certe pulsioni. E' più uno scatto mentale, quello degli Yo La Tengo, che li ha portati a superare le atmosfere degli ultimi lavori in favore di una scrittura più quieta ma non per questo meno pungente: è bello, quindi, lasciarsi sorprendere dal pop d'antan di "Let's Do It Wrong" e "Forever", o dai drone gentili di "Shortwave", o ancora dall'exotica in salsa protoelettronica dello scherzo strumentale "Esportes Casual", fino malinconica e californiana "Shades of Blue".

Sarà anche rudimentale, "There's a Riot Going On", nell'esplorare le potenzialità dello studio come mai gli Yo La Tengo avevano fatto prima d'ora, e potrà anche spaventare il caleidoscopio di riferimenti messi in campo da un trio tra i musicalmente più colti - e meno referenziali - rimasti sulla piazza, ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze: come nelle migliori ricette, a tenere insieme il tutto c'è una scrittura rigorosa, lucida e per niente autocompiaciuta, che si serve delle coordinate squadernate tra le canzoni senza diventarne schiava, ma - anzi - assecondandole e mettendole al proprio servizio, che - è bene ricordarlo - è anche quello di chi ascolta.

E' una scommessa che si fa bene ad accettare, quella proposta da "There's a Riot Going On", in tempi in cui la tensione per il superamento della forma porta sia chi i dischi li fa che chi li ascolta a trascurare la sostanza: se lo scopo era dare una maschera rassicurante a un album che è tante cose, ma tutto meno che rassicurante, gli Yo La Tengo l'hanno raggiunto. Ancora una volta.

TRACKLIST

01. You Are Here (05:43)
02. Shades of Blue (02:51)
03. She May, She Might (05:22)
04. For You Too (04:13)
05. Ashes (03:32)
06. Polynesia #1 (02:25)
07. Dream Dream Away (05:49)
08. Shortwave (05:44)
09. Above the Sound (05:41)
10. Let's Do It Wrong (03:33)
12. Esportes Casual (01:25)
13. Forever (04:19)
14. Out of the Pool (02:46)
15. Here You Are (06:55)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.