«QUANDO - Pino Daniele» la recensione di Rockol

Pino Daniele - QUANDO - la recensione

Recensione del 01 dic 2017 a cura di Redazione

La recensione

È un cofanetto mastodontico, quello che racconta il percorso artistico di Pino Daniele dal 1981 al 1999, curato dal Pino Daniele Trust Onlus (l'ente no profit per le iniziative culturali e musicali in nome del compianto cantautore partenopeo) per Warner Music. I numeri: 6 dischi con 95 brani rimasterizzati dai nastri originali (ma è disponibile anche una "light edition", una versione più leggera, da 3 dischi), 14 provini, demo e versioni alternative (ci sono tracce mai pubblicate prima d'ora), il dvd del film "Pino Daniele - Il tempo resterà" e, infine, un libro di 72 pagine.

Partiamo dai 6 dischi: le tracce audio incluse in "Quando" sono state recuperate dai nastri analogici e digitali originali dei quindici album di Pino Daniele pubblicati da Warner. Tra questi ci sono lavori fondamentali della sua carriera come "Vai mo'" del 1981, "Bella 'mbriana" del 1982, "Non calpestare i fiori nel deserto" del 1995 e "Dimmi cosa succede sulla Terra" del 1997. Il lavoro di rimasterizzazione ha donato nuova vita sonora a brani incisi più di 30 anni fa, migliorandone il suono senza stravolgerne l'essenza. Così, giusto per fare qualche esempio: le chitarre e le tastiere funky di "Ma che ho" (da "Vai mo'") suonano ancora più limpide, più cristalline; le chitarre di "Io per lei" sembrano ancora più incisive e graffianti; i bassi di "A me me piace 'o blues" (dal "best of" "Yes I know my way") sono ancora più pulsanti, più potenti.

Ci sono alcune chicche: la versione di "Yes I know my way" contenuta nel primo dei 6 dischi è uno special remix del 1983, originariamente pubblicato in vinile da 12"; la versione di "Keep on movin'" che chiude il primo disco è una special edition per dj del 1984; "Ferryboat", nel terzo disco, è presente sia in versione club mix che in versione instrumental mix (entrambe datate 1985); "El ninofeo", nel quarto disco, è la versione demo in spagnolo di "'O scarrafone"), così come "Gente corriente" è la versione demo in spagnolo di "Gente distratta"); "'O scarrafone", tra l'altro, è presente nello stesso disco anche in versione remix, datata 1991.

Ma parecchie di queste chicche le troviamo soprattutto nel sesto disco, tra provini, demo e take pre-produzione. Per provini, viene spiegato nelle note, si intendono registrazioni di bassa qualità, senza arrangiamento: sono quasi delle note vocali che servivano a Pino Daniele per memorizzare l'idea del brano. I demo sono registrazioni qualitativamente superiori ai provini, ma non definitive: permettevano al cantautore di rappresentare le caratteristiche del brano e di svilupparne l'arrangiamento. I take pre-produzione, infine, sono registrazioni realizzate in studio ma ancora in fase di finalizzazione, sulle quali Pino provava varie soluzioni per gli assoli di chitarra e per il canto.
Ci sono i provini di "Anima", "Immenso" ("Questo immenso") e "Notte che fai", le versioni alternative di "Nero o bianco" ("Un angolo di cielo"), "Stress", "Canto do mar", "Ladro d'amore" e "Per te", i demo di "Io per lei", "Se mi vuoi" ("Dimmi dove sei"), "Mazzo di rose" ("Scirocco d'Africa") e i take di pre-produzione di "Il mostro" ("Non ho paura del mostro") e "Che male c'è".

Il DVD contiene il docu-film "Pino Daniele - Il tempo resterà", scritto e diretto da Giorgio Verdelli e uscito nelle sale cinematografiche all'inizio di quest'anno: nel film ci sono i contributi di diversi musicisti le cui strade hanno avuto modo di incontrare, negli anni, quella di Pino Daniele. Tra gli altri, oltre ai suoi musicisti, anche Jovanotti, Eric Clapton, Fiorella Mannoia, Eros Ramazzotti e Massimo Ranieri. "Non è la biografia di Pino Daniele, ma per certi versi gli assomiglia molto. Mi sono fatto guidare dalle canzoni e dalle frasi di Pino che sono diventate il filo conduttore del film documentario", aveva spiegato il regista a proposito del progetto.

Il libro, infine, racchiude testi, foto, commenti, rarità, memorabilia e approfondimenti sul percorso artistico di Pino Daniele, in riferimento all'arco temporale in cui si concentra questo progetto, i diciotto anni che vanno dal 1981 al 1999.

TRACKLIST

07. Toledo - Remastered (02:58)
24. Tarumbò - Live (Remastered) (05:08)
30. Ce sta chi ce penza - Live (Remastered) (03:06)
31. Suite: Appocundria / Putesse essere allero / Je sto vicino a te - Live (Remastered) (07:04)
37. Sarà - Remastered (04:39)
42. Ferryboat - Club Mix del 1985 (Remastered) (05:55)
45. Mama, e! - Remastered (03:56)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.