«LONG WAY FROM HOME - Peter Cincotti» la recensione di Rockol

Peter Cincotti - LONG WAY FROM HOME - la recensione

Recensione del 13 ott 2017 a cura di Redazione

La recensione

"Long way from home" è il nuovo album in studio di Peter Cincotti, il quinto: esce a distanza di cinque anni dal precedente "Metropolis" e contiene 12 tracce alle quali Cincotti ha lavorato negli ultimi due anni.

Per la prima volta in carriera Peter Cincotti ha voluto produrre e realizzare completamente un suo album. Si è chiuso nel suo studio del Jersey Shore, dove conserva molti ricordi dell'infanzia estivi, che sono stati la principale fonte di ispirazione per le nuove canzoni, e ha cominciato a lavorare alle nuove canzoni: "Ad un certo punto, ogni volta che andavo a dormire, una nuova canzone mi arrivava in ogni sogno. Così mi svegliavo e scrivevo. Diverse tracce di questo album sono state scritte in questo modo. Ad un punto non mi sembrava di comporre ma di scrivere quello che percepivo essere già lì", spiega.

L'album mescola pop, rock, blues, hip hop, funk e e jazz. Cincotti parla di questo disco come del suo lavoro più personale: "Mai prima d'ora ho usato il pianoforte in questo modo. Alcuni anni fa ho iniziato ad avere delle idee per un album che portasse un pianoforte più attivo, più ritmico, nel paesaggio della musica moderna".

Non mancano omaggi alle sue origini italiane, come nel caso di "Palermo" e di "Roman skies": "Molte canzoni di questo disco sono state ispirate specificatamente dall'Italia. 'Roman skies' l'ho scritta seduto in un taxi per le strade di Roma; 'Palermo' mi è venuta in un sogno", racconta, "Quindi, consapevolmente o inconsapevolmente, tra tutto il mio viaggiare nel mondo, le mie esperienze in Italia hanno particolarmente segnato questo album in un modo che nessun altro Paese ha fatto".

Provate a mischiare Billy Joel, Oscar Peterson e One Republic. Shakerate per bene... Il risultato sarebbe (forse) vicino a questo disco.

TRACKLIST

01. Long way from home (04:16)
02. Sexy (03:29)
03. Made for me (04:02)
04. Story for another day (04:05)
05. Palermo (03:26)
06. Too soon (03:45)
07. Roman Skies (04:18)
08. Half of you (04:50)
09. What's Sara doing? (03:35)
10. Wanna be (04:05)
11. Hangover city (03:18)
12. Sounds of summer (04:32)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.