«UNPEELED - Cage The Elephant» la recensione di Rockol

Cage The Elephant, "Unpeeled": un album tra passato e presente

"Unpeeled", il nuovo album dei Cage The Elephant: una raccolta live dei successi della band, riarrangiati in maniera essenziale con l'aggiunta di un quartetto d'archi e percussioni. La nostra recensione

Recensione del 02 ago 2017 a cura di Anna Gaia Cavallo

La recensione

I Cage The Elephant, tornano con un nuovo album, “Unpeeled”, e arricchiti: alle loro spalle, infatti, la vittoria del Grammy Awards 2017, per il Best Rock Album. E tornano portando con loro i successi che hanno segnato loro carriera: il nuovo lavoro, infatti, altro non è che una raccolta dei brani più famosi della band, registrati durante una serie di show esclusivi in diverse città, come Los Angeles, Washington DC, Knowville, Nashville. Riproposti, però, in una veste inedita: riarrangiati in maniera essenziale, con l’aggiunta di un quartetto d’archi e percussioni.

21 brani in totale compongono “Unpeeled”. Di cui 18 scelti dai 4 precedenti album (“Cage the elephant”, del 2008; “Thank you, happy birthday”, del 2011; “Melophobia”, del 2013; “Tell me i’m pretty”, del 2015). E 3 cover di altri artisti. La prima, “Whole Wile World”, originariamente scritta ed interpretata da Wreckless Eric, reinterpretata e registrata dai Cage The Elephant durante il loro concerto sold out al Ryman Auditorium a Nashville. La seconda, “Punchin’ Bug, tratta dall’omonimo album di Josh Turner, del 2012. La terza, “Instant crush” dei Daft Punk, tratta da “Random Access Memories”, del 2013.

I brani sono stati riarrangiati in maniera essenziale, dicevamo. Non è forse rischioso riproporre successi passati, in una veste nuova? Certo che lo è. Ma c’è un motivo ben preciso per cui i Cage The Elephant hanno deciso di correre questo rischio. L’ispirazione dell’album nasce dalla consapevolezza della band che, talvolta, troppi suoni servano soltanto a mascherare il tappeto sonoro in sottofondo. È dal senso di vulnerabilità e di vuoto che deriva la parte più stimolante ed interessante di una canzone. Ed è da questo che la band è partita. Il risultato è un album nostalgico, dal mood a tratti retrò. Meno Arctic Monkey, Nirvana, Pixies. Più Rolling Stone. Meno alternative rock, indie rock e più melodie. Quanto sia riuscita questa scelta, sta ad ogni ascoltatore dirlo. 

Gli arrangiamenti intimi, delicati, equilibrati, si adattano perfettamente alla malinconia dei testi, che contraddistingue i Cage The Elephant. Si adattano perfettamente alla voglia di ritornare indietro nel tempo di “Too late to say goodbye”. Alla speranza che arrivi qualcuno a salvarci dai problemi, di “Trouble”. Alla consapevolezza di quanti disagi e quante ingiustizie ci siano nel mondo e alla rassegnazione che tutti possano commettere errori, di “Ain’t no rest for the wicked”. Alla difficoltà di trovare risposte alle proprie domande e all’assenza di pace di “Cigarettes daydream”.

“Unpeeled” è frutto delle nuove consapevolezze. Nuove consapevolezze sulla musica, sulle canzoni, sui successi della band. Ma anche sul presente: “Siamo stati trasparenti e ci siamo resi conto che se sei onesto con te stesso lo sei anche con gli altri”, queste le loro parole. “Unpeeled” è la dimostrazione di come tutto, restando uguale, possa cambiare. E, nella carriera dei Cage The Elephant, rappresenta il punto di incontro tra passato e presente.

 

TRACKLIST

01. Cry Baby - Unpeeled (04:20)
02. Whole Wide World - Unpeeled (03:25)
03. Sweetie Little Jean - Unpeeled (03:26)
04. Spiderhead - Unpeeled (03:34)
05. Take It or Leave It - Unpeeled (03:24)
06. Too Late To Say Goodbye - Unpeeled (03:59)
07. Punchin' Bag - Unpeeled (03:34)
08. Shake Me Down - Unpeeled (03:29)
09. Telescope - Unpeeled (03:51)
10. Instant Crush - Unpeeled (05:09)
11. Trouble - Unpeeled (04:11)
12. Ain't No Rest for the Wicked - Unpeeled (02:59)
13. Rubber Ball - Unpeeled (04:04)
14. Aberdeen - Unpeeled (02:53)
15. Golden Brown - Unpeeled (03:57)
16. Cold Cold Cold - Unpeeled (03:34)
17. How Are You True - Unpeeled (04:40)
18. Come a Little Closer - Unpeeled (03:45)
19. Back Against the Wall - Unpeeled (03:46)
20. Cigarette Daydreams - Unpeeled (03:26)
21. Right Before My Eyes - Unpeeled (04:40)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.