«UN INVITO A TE - Diego Mancino» la recensione di Rockol

Diego Mancino - UN INVITO A TE - la recensione

Recensione del 23 set 2016

La recensione


Il Diego Mancino autore ha scritto alcune delle canzoni più belle della musica italiana degli ultimi anni. I titoli che preferisco: "Se tu fossi qui" e "Un uomo è un albero", firmate insieme a Dario Faini per Noemi; "Quando le canzoni finiranno", firmata sempre insieme a Dario Faini per Emma; "Il cielo è vuoto", scritto insieme a Dario Faini e Cristiano De André e presentato in gara al Festival di Sanremo 2014 da quest'ultimo; "La tua bellezza", ancora frutto della collaborazione con Faini, incisa da Francesco Renga. C'è una cosa che lega tutti questi titoli: un vago sapore retrò, quel qualcosa che ti fa pensare "Cacchio, sembra una canzone uscita fuori da un disco italiano anni '60-70". La cifra stilistica di Diego Mancino è questa: e non è solo la cifra stilistica del Diego Mancino autore, ma anche del Diego Mancino cantautore. E lo è da circa dieci anni, cioè da quando - dopo aver rotto con le sonorità più dure e crude che avevano caratterizzato il sound duro e crudo dei suoi precedenti lavori - Mancino consegnò al mercato il suo primo disco solista, "Cose che cambiano tutto". Nel 2008 arrivò "L'evidenza", nel 2012 "È necessario". Ora arriva questo nuovo album, "Un invito a te", scritto e prodotto dallo stesso cant-autore con la collaborazione di Dario Faini, Stefano Brandoni e William Nicastro: un disco in pieno stile Diego Mancino, malinconico e retrò.





Diego Mancino ha realizzato questo nuovo album attraverso Music Raiser, piattaforma di crowdfunding, dove ha raccolto i soldi per finanziare la registrazione dei brani inediti. Successivamente è arrivato il contratto discografico con Universal Music, che - sottolinea il cantautore - "non ha comportato nessun 'cambio di rotta' per i sottoscrittori di Music Raiser.

All'interno del disco ci sono otto brani inediti e la cover di "Ragazzo mio" di Luigi Tenco: l'ingresso all'ascolto è "Il suo aquilone"; una canzone con tamburi che chiamano alla battaglia e che dipinge il senso di resa contrapposto ad un senso di resistenza ad un mondo ostile. "Succede d'estate" è sì un pezzo sull'estate, ma dipinta come cupa, dark, dove il sole diventa quasi un nemico. "Avere fiducia" è una canzone amara, scritta in un appartamento guardando fuori dalla finestra le persone camminare "verso chissà dove". "Un invito a te", la canzone che ha dato inizio a tutto, è un invito alla partecipazione emozionale, alla comprensione e al coraggio: "Detto così potrebbe sembrare anche un po' noioso", spiega lui, "ma la chiave di tutta la musica romantica è proprio la compassione". Il finale del disco è una canzone davvero teatrale: "Molte cose insieme", con una prima parte molto classicamente romantica, quasi del secolo scorso, e un finale eccessivo e clamoroso.

TRACKLIST

01. Il Suo Aquilone (03:50)
02. Era Solo Ieri (03:36)
03. Succede D'Estate (03:55)
04. Avere Fiducia (04:20)
05. Ragazzo Mio (04:02)
06. Un Invito A Te (03:24)
07. Maledetta Volontà (03:28)
09. Molte Cose Insieme (03:49)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.