«È SOLO MUSICA - Jaff Lab» la recensione di Rockol

Jaff Lab - È SOLO MUSICA - la recensione

Recensione del 19 set 2016

La recensione


I Jaff Lab sono una band toscana nata nel 2013 nell'incontro tra Alessia Masi (piano, basso e voce), Folco Vinattieri (chitarra), Jacopo Prete (basso e chitarra) e Chris Nuti (voce). "È solo musica" è il loro album d'esordio, a cui hanno collaborato due tra i migliori produttori della scena indipendente italiana: Taketo Gohara da un lato, già in cabina per gente come Pier Paolo Capovilla, Marta Sui Tubi, Ministri e Verdena; e Alessio Camagni dall'altro, braccio destro dei Ministri.



"È solo musica" è il risultato di circa due anni di lavoro: al suo interno sono contenute nove tracce caratterizzate da testi raffinati, linee melodiche orecchiabili e accattivanti, arrangiamenti ricchi e particolari (comprendono strumenti come il vibrafono, il glockenspiel, il banjo e il filicorno - non proprio comuni, nei dischi pop-rock italiani): si spazia da pezzi intimistici e altri che toccano tematiche più evocative.

Tutte le caratteristiche del disco sono racchiuse nel singolo che ne ha anticipato la pubblicazione, "Mezzo sogno": un testo poetico, una melodia cullante, una canzone che "ci ricorda che, nonostante tutto, va tutto bene, perché in fondo la felicità è nella bellezza di un sorriso o di un tramonto", dicono loro.

A livello di sonorità, "È solo musica" spazia da atmosfere indie-rock ad altre più marcatamente rock, passando per diversi episodi che strizzano l'occhio alla musica folk: per chi segue la scena indipendente italiana, è un disco da ascoltare con curiosità.

TRACKLIST

01. Vecchi amici (03:06)
02. Mezzo sogno (03:47)
03. Dall'anima (04:10)
04. Mediterraneo (05:22)
05. Non so credere (04:49)
06. Il senso dell'amore (03:16)
07. Quel che resta (05:56)
08. La bestia (06:39)
09. E' solo musica (07:15)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.